SHARE

Didac Vilà

Il terzino sinistro Didac Vilà verrà ricordato per sempre come una delle meteore più appariscenti della storia recente del Milan: il ragazzo pareva lanciato verso una carriera radiosa come erede di Capdevila nella Nazionale della Spagna quando i rossoneri lo acquistarono dall’Espanyol nel 2011 facendogli firmare un contratto quadriennale. Vilà, che all’epoca era titolare nell’Under 21, non ha mai però beneficiato della totale fiducia del club e degli allenatori che si sono susseguiti sulla panchina del Milan, non iniziando mai di fatto la sua carriera milanista e restando poi spesso fermo ai box per problemi di pubalgia che ne hanno frenato l’ascesa fino ad oggi.

Contatto dai microfoni di tuttomercatoweb, l’agente del calciatore Raul Verdu ha spiegato la situazione attuale del suo assistito, ormai lontanissimo dal Milan: “Ci saranno nei prossimi giorni novità. L’Eibar è una di quelle squadre interessate, adesso stiamo valutando il da farsi. C’è da parlare col club circa gli aspetti contrattuali. Detto questo anche altri club sono su di lui. Addio definitivo all’Italia? Nel calcio non si sa mai, possono arrivare altre possibilità quindi non chiuderei la porta all’Italia. Per certo sarà un addio definitivo al Milan. Il club non gli ha mai dato fiducia e onestamente fatico a capire: campione d’Europa Under 21 con la Spagna, 37 partite giocate con l’Espanyol e col Milan in totale una sola presenza, tra l’altro ben sfruttata. Ci dispiace molto, ma il giocatore è giovane e ha il tempo per rifarsi”.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE