SHARE

allegri

Durante il tradizionale vernissage annuale che vede la Juventus impegnata a Villar Perosa nel match tutto in famiglia tra squadra A e B (risultato finale 6-1) hanno parlato John Elkann e l’ad bianconero Beppe Marotta, oltre al tecnico Massimiliano Allegri. Ecco le loro dichiarazioni in sintesi:

ELKANN – “Questa è una grande festa in famiglia con Allegri che fa ufficialmente il proprio ingresso nel mondo Juve. Lui è esperienza ed è come se fosse qui da sempre, mi ha detto che da giovane aveva un poster  di Platini in camera. Conte? Gli faccio i miei auguri, sono contento che l’ossatura della sua italiana sarà di matrice juventina. Per il mercato pensiamo di aver agito bene comprando un campione affermato come Evra e giovani rampanti quali sono Morata e Pereyra”.

MAROTTA: “VIDAL RESTA” – Il dirigente juventino ha affermato sul cileno Vidal: “Non è sul mercato e mai lo è stato, il giocatore anzi ci ha sempre manifestato il proposito di rimanere rinnovando il proprio contratto lo scorso maggio, percià è un capitolo chiuso. Sui rinnovi stiamo parlando con i rappresentanti di Pogba, Buffon e Chiellini; per gli ultimi due è tutto fatto ed arriverà a breve il doppio annuncio, c’è molto ottimismo anche per Paul. Attaccante? Ne stiamo cercando uno, valuteremo le occasioni degli ultimi minuti, il nostro allenatore vorrebbe una seconda punta e mi sento di dire che non si tratterà di Lavezzi, restiamo comunque vigili sulle opportunità che ci si pareranno davanti. Luisao? Mai contattato, l’atteggiamento del Benfica è inspiegabile, noi con i portoghesi abbiamo un ottimo rapporto e se volessimo il giocatore glielo chiederemmo direttamente. Allegri comunque è contento di Marrone e ritroverà presto Barzagli“.

ALLEGRI – L’allenatore livornese è soddisfatto al termine di Juventus A-Juventus B finita 6-1: “Oggi era una festa, sono contento di quanto visto sia qui che nella tournée asiatica. Abbiamo provato il nuovo modulo e ho visto ottime indicazioni, il percorso verso il campionato è già iniziato e fa piacere vedere tutto questo entusiasmo. Vincere lo scudetto ancora una volta non sarà facile data la forza degli avversari ma i nuovi arrivati ci daranno man forte. Da domani (oggi, ndr) Vidal e Romulo si alleneranno a tempo pieno con il gruppo e giorno dopo giorno ritroveremo la forma migliore. Conte? La Nazionale aveva bisogno di uno come lui, ci risolleverà in tempo per Euro 2016″.

LA PARTITA – Sul campo la sfida tra Juventus A e Juventus B è finita 6-1, con Allegri che ha sperimentato il suo 4-3-3. Pereyra è stato schierato come attaccante esterno, Marrone ha agito al centro della difesa a quattro accanto a Chiellini. La Primavera di Grosso è andata in vantaggio con Roussos ma subito è venuta fuori la differenza tecnica con l’apporto dei vari Tevez (doppietta), Pereyra, Lichtsteiner, Buenacasa e Vitale. Partita conclusa con quindici minuti di anticipo per l’invasione di campo di alcuni tifosi.

SHARE