SHARE

sorrentino

Un ultimo colpo, forse due. Sarà questo il proposito degli uomini mercato della Juventus per questi ultimi dieci giorni di mercato. Ciò che è certo è che i bianconeri prenderanno una punta, di profilo medio, per completare il reparto che ora annovera solo quattro giocatori.

LAVEZZI OBIETTIVO DIFFICILE– La suggestione Falcao è destinata a rimanere tale visto che, anche se il Monaco dovesse decidersi a darlo via in prestito, l’ingaggio del colombiano è enormemente fuori budget per Madama. L’uomo giusto potrebbe essere Chicharito Hernandez ma Allegri vorrebbe un’attaccante diverso, che possa fare l’esterno nel 4-3-3. Il nome che solletica di più il livornese è quello di Ezequiel Lavezzi e Marotta qualche sondaggio col Psg lo sta facendo. I nodi però sono legati all’alta valutazione che i francesi fanno dell’ex Napoli e dai rapporti tutt’altro che idilliaci, dopo l’affaire Coman e l’eventuale caso Rabiot, tra i due club. L’impressione è che nelle prossime ore possa venire fuori un nome a sorpresa.

CAUTELA SORRENTINO– In difesa, invece, con tutta probabilità la Juventus resterà così com’è. Marrone ha convinto da centrale anche nella difesa a quattro e dovrebbe toccare a lui il compito di completare il pacchetto arretrato, viste anche le difficoltà per arrivare a Luisao. Qualcosa potrebbe muoversi tra i pali. Mezza serie A, Sassuolo in testa, vuole Marco Storari. La Juventus non è disposta a cederlo a meno che non sia l’ex Milan a chiedere di essere ceduto. In ogni caso i bianconeri non vogliono trovarsi impreparati e ieri hanno sondato il terreno con l’entourage di Stefano Sorrentino, portiere del Palermo.

ETERNO GIGI– A proposito di porta, Gigi Buffon è destinato a occupare quella bianconera ancora a lungo. A confermarlo è stato l’agente del numero uno, Silvano Martina: “Buffon giocherà ancora a lungo- ha svelato a Calciomercato.itIl contratto è in scadenza il prossimo giugno è vero, ma le parole di Marotta mi sembrano molto chiare in questo senso. Non c’è alcuna fretta per il rinnovo, per questo non abbiamo ancora fissato un incontro. Ci vorranno due minuti a firmare un nuovo accordo”.

SHARE