SHARE

C_3_Media_1616541_immagine_oleft

Dopo la cessione di Mario Balotelli al Liverpool per una ventina di milioni o poco più, il Milan si guarda intorno in cerca di una punta capace di segnare anche di più rispetto all’ormai ex numero quarantacinque rossonero. Come era facilmente pronosticabile il presidente del Porto Pinto da Costa fa muro per Jackson Martinez, e allora in Via Aldo Rossi è scattato il piano B. Nella giornata di ieri infatti c’è stata una telefonata tra Galliani e Sabatini per discutere della situazione di Mattia Destro, e di questo colloquio è stato messo al corrente anche l’agente del giocatore. La richiesta dei giallorossi si aggira intorno ai 25 milioni di euro, la proposta del Milan è chiara: prestito oneroso da 4-5 milioni e un’altra quindicina per il riscatto obbligato, non di più però. A Roma Destro è stimato e non poco sia dal tecnico che dall’ambiente, ma non è scontato che resti nella Capitale al cento per cento. A luglio il Wolfsburg ha fatto la proposta più importante, sia come cartellino (24 milioni) che come ingaggio all’attaccante (circa 3,5 milioni a stagione), ma la risposta di Sabatini è stata negativa. Anche il Tottenham ha fatto sondaggi senza formalizzare però un’offerta vera, il Chelsea vorrebbe prenderlo in prestito oneroso, come nelle idee di Adriano Galliani, e eventualmente inserendo nell’operazione Torres, offerto poi allo stesso Milan. Ma la Roma non apre al prestito e non è convinta di Fernando Torres. Ora c’è la proposta del Milan, della quale Sabatini rifletterà nel week end per poi sbloccare la situazione negli ultimi giorni di mercato.

SHARE