SHARE

pioli lazio

La Lazio si prepara a dare il via alla sua avventura in Coppa Italia affrontando il Bassano, squadra di Lega Pro.

Ottimo momento dunque per il mister Stefano Pioli per parlare della situazione della squadra e di alcuni singoli, tra cui Candreva e i due portieri. Ecco tutte le parole che Pioli ha proferito in conferenza stampa: Soddisfatto della squadra? Sì. E’ stato importante gettare le basi del nostro lavoro. Adesso vedremo che riusciremo a fare da domani. Abbiamo valori importanti, tecnici e morali. Sono arrivati giocatori funzionali al mio modo di fare calcio. La società mi ha messo a disposizione una rosa per centrare l’obiettivo dichiarato che è quello di tornare in Europa. Abbiamo giocatori duttili e con qualità diverse. La mia idea è di avere interni di centrocampo dinamici, che si adattino al gioco sugli esterni dei nostri attaccanti laterali. Serve in ogni caso equilibrio, con elementi che sanno dettare i tempi del gioco. Gentiletti? Le prime impressioni sono positive, anche se l’ho visto poco ancora. Ha le caratteristiche giuste per noi. Cercavamo un difensore mancino, aggressivo e con personalità per guidare la squadra. Lui ha tutte le caratteristiche che servivano. Con la società avevo detto che mi sarei preso un mese di tempo per fare le mie valutazioni. Adesso serve snellire la rosa e la società lo sa, così come gli stessi diretti interessati. Chi schiererò in porta? Ho fatto la mia scelta ma nessuno saprà mai la formazione. Neanche i giocatori. Penso ad una partita alla volta. Adesso la mia testa è concentrata sulla sfida di domani. A che livello siamo per quanto riguarda la condizione? Difficile dirlo, il calcio estivo serve per conoscerci. Siamo comunque a buon punto a livello di conoscenza fra noi e delle mie richieste. Domani sarà il primo banco di prova. Il futuro di alcuni giocatori? Ho detto alle mia società quali sono le mie valutazioni. Il mercato però non lo gestisco io e non farò nomi qua. Djordjevic? Impressioni positive, come per tutti gli altri. Ha lavorato bene, offrendo buone prestazioni. E’ un giocatore importante, sia per qualità che per applicazione. E’ chiaro che solo da domani iniziano gli esami veri. Un tandem con lui e Klose? Non mi precludo niente. Il lavoro in una squadra è lungo e le cose possono cambiare. Ho insistito sul 4-3-3 per dare regole e posizioni. Nessuno però mi vieta di cambiare e di giocare con due attaccanti. Dipende dalle situazioni. Adesso è troppo semplice fare proclami. Bisogna solo pensare partita dopo partita. I proclami adesso sono facili da fare. Dualismo Biglia-Ledesma? Adesso occupano la stessa posizione. Non ci sono però preclusioni di alcuna sorta. Potremo vederli anche insieme. Ho trovato dei ragazzi disponibili, con persone di spessore a livello morale. Il lavoro che stanno facendo va proprio nella direzione del bene della squadra. Chi ragionerà più in questo modo avrà più possibilità di essere scelto dal sottoscritto. Candreva? Per gli atteggiamenti visti sul campo non credo ci siano dubbi sulla sua volontà di rimanere alla Lazio“.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE