SHARE

gattuso

L’ex centrocampista del Milan e della nazionale, Gennaro Gattuso, solamente un anno fa appendeva le scarpette al chiodo per intraprendere la nuova carriera da allenatore, partendo dall’intrigante sfida di Palermo, alla corte di Zamparini, dove non è arrivato oltre l’ottava gara di campionato, causa esonero. Un anno dopo Gattuso ci riprova partendo dalla Grecia, più precisamente dall’Ofi Creta, società con sede a Heraklion (Candia), nell’isola di Creta. Oggi il tecnico del club greco ha parlato ai microfoni della ‘Gazzetta dello Sport’, della sua nuovo avventura: “E’ la mia sfida. Ho uno staff eccezionale. E un presidente con un cuore grande così. Budget all’osso, sacrifici. Però – prosegue l’ex centrocampista di Milan e Nazionale – con il gruppo faremo bella figura. Non ho promesso nulla. Solo un campionato dignitoso. Ci sono con me marinai coraggiosi. Il motto: poche parole e tanti fatti”.

INZAGHI, BALO E CONTE – L’ex milanista ha poi concluso con un pensiero su Filippo Inzaghi, Mario Balotelli e Antonio Conte: “Di Pippo conosco temperamento e forza, farà il suo. Se magari gli comprassero un top player… Balotelli? È grande, però deve capire che non ci sono figli e figliastri. I giocatori sono tutti uguali”. Su Conte nessun dubbio: “E’ un vincente, ha idee chiare. Va diritto per la sua strada. Ci porterà lontano

SHARE