SHARE

20140719_201348_350668_12697581

Dopo le due sfide da quarantacinque minuti contro Milan e Sassuolo nel Trofeo Tim, la Juve si interroga su come migliorare la rosa a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri. Il neo mister bianconero però non ha ancora potuto avere a disposizione lo spagnolo Alvaro Morata, che dopo soli due giorni di ritiro si è procurato una lesione di secondo grado al collaterale del ginocchio sinistro. Infortunio non semplice da trattare, che però è in fase di completa guarigione e in settimana si allenerà regolarmente con i suoi nuovi compagni. Il suo desiderio è quello di andare in panchina nella prima di campionato sabato a Verona contro il Chievo, ma è più probabile che rientri dopo la pausa per le Nazionali quando il 14 settembre la Juve affronterà l’Udinese nel debutto allo Juventus Stadium.

Intanto l’occhio degli uomini mercato della Juve è ancora puntato sul Portogallo, e in particolare sul Benfica. I bianconeri infatti continuano a seguire con attenzione la situazione di Luisao; il difensore centrale brasiliano con passaporto portoghese infatti continua a fare pressioni sui lusitani affinchè lo lascino partire in direzione Torino, ma il Benfica continua a non sentirci. La Juve però si troverebbe a dover accontentare la squadra portoghese con un conguaglio di 2/3 milioni di euro nel caso in cui Andrea Barzagli dovesse trovare difficoltà nei tempi di rientro, ma il toscano scalpita e intende tornare sulla scena per il 14 settembre quando i bianconeri debutteranno giocheranno a Torino la seconda di campionato contro l’Udinese.

SHARE