SHARE

prandelli galatasaray

Cesare Prandelli fallisce il primo obiettivo stagionale come allenatore del Galatasaray. La sua squadra infatti perde la finale di Supercoppa di Turchia contro il Fenerbahce, ai calci di rigore. Poche emozioni per tutto il match e risultato bloccato sullo 0-0. La lotteria dei rigori regala sorprese e colpi di scena. Decisivi gli errori di Felipe Melo (che trova il modo di litigare con il portiere Volkan), Yekta e Selcuk Inan. Per il Fenerbahce rigore decisivo di Kadlec

FENERBAHCE (4-3-3) Volkan; Gonul, Irtegun, Bruno Alves (82′ Kadlec), Erkin; Meireles, Topal, Emre (88′ Potuk); Kuyt, Emenike, Sow (116′ Topuz).
All. Kartal
GALATASARAY (4-2-3-1) Muslera; Sari, Kaya, Chedjou, Telles (104′ Hakan Balta); Felipe Melo, Inan; Oztekin (60′ Kurtulus), Sneijder (60′ Bruma), Adin; Yilmaz.
All. Prandelli

I RIGORI
1) Adin (G) gol; Kuyt (F) gol [1-1]
2) Inan (G) alto; Erkin (F) parata [1-1]
3) Felipe Melo (G) alto; Topuz (F) parata [1-1]
4) Kurtulus (G) parata; Raul Meireles (F) gol [1-2]
5) Yilmaz (G) gol; Kadlec (F) gol [2-3]
Il Fenerbahce vince 3-2 dopo i calci di rigore.

SHARE