SHARE

munir

Con soli 18 anni, Munir già è riuscito a raggiungere uno degli innumerevoli record che Lionel Messi ha accumulato nel Barcellona. Nella stagione 2003/2004, il campione argentino scalò rapidamente le varie categorie e arrivò a giocare in quattro squadre diverse: Juvenil A, Barcellona C, Barcellona B e la prima squadra agli ordini di Rijkaard. Dieci anni dopo Munir ha quasi ripetuto la stessa storia: un anno è passato dal Juvenil B al Barcellona di Luis Enrique, dopo aver giocato con la Juvenil A e le giovanili.

El Haddadi ha realizzato il sogno della sua vita, come ha rivelato anche Pedro Sanchez, suo allenatore ai tempi del CD Galapagar, sua prima squadra, durante l’intervista concessa a Cadena Cope: “Munir veniva ad allenarsi sempre con la maglia del Barcellona. Era del Barcellona: ora si trova nella squadra del suo sogno”

Il cammino fino al Camp Nou non è stato facile. Dal Galapagar passò al Santa Ana e dopo firmò con l’Atletico, che lo cedette al Rayo Majadahonda, fino a che Josè Luis Colomo, osservatore del Barcellona a Madrid, si rese conto delle qualità del giovane Munir. Garcia Pimienta, tecnico del Juvenil B, si innamorò di lui nel Brunete, dove segnò una tripletta nella vittoria del Rayo Majadahonda e Albert Puig convinse i suoi genitori.

Nemmeno nel Barcellona  ha avuto vita facile. Munir, uno dei 21 “canterani” che si allenavano nella nuova Masia il 31 luglio 2011, ha trascorso due anni nella “Juvenil B”, mentre i suoi compagni della generazione del 1995 come Dongou e Sandro già erano nel Barcellona B  e altri con un anno in meno, come Sanabria, passavano direttamente dal Cadete A al Juvenil A. Munir non si disperava e si impegnava in ogni partita come se fosse l’ultimo essendo l’uomo chiave per le vittorie della Liga e del campionato di Catalogna del Juvenil B” nelle stagioni 2011/21 e 2012/13.

L’attaccante blaugrana ha segnato nelle due finali del campionato di Catalogna giovanile (la prima contro l’Espanyol), nella semifinale contro lo Schalke e nella finale di Youth League contro il Benfica mettendo insieme quattro gol con il Barcellona B.

Neanche in prima squadra ha fallito: Munir ha collezionato cinque gol nelle ultime tre partite, due contro l’Helsinki, due nel Gamper contro il Leon e il primo ufficiale contro l’Elche, la scorsa domenica al Camp Nou.

L’attaccante del Barcellona avrebbe ancora un contratto con il Barcellona B e una clausola rescissoria di soli 12 milioni di euro: immediate le trattative per un adeguamento della clausola a 35 milioni di euro.

I sogni son desideri.

(fonte: mundodeportivo)

SHARE