SHARE

bisoli

E’ un con pochi peli sulla lingua Pierpaolo Bisoli, di professione allenatore del Cesena. Tacciato più volte di essere un allenatore adatto solamente alla serie cadetta si è raccontato alla Gazzetta dello Sport, ecco alcuni interessanti stralci: “Ho allenato in tutte le categorie, non ho paura di scendere o salire: ha subito solo due esoneri in carriera, ma li considero esperienze positive. Il Cagliari l’ho lasciato in undicesima posizione, a Bologna invece ho spianato la strada a Pioli che ha fatto 51 punti“.

Orgoglioso del suo lavoro, il vanto è di non essersi mai venduto o piegato: “Se tornassi indietro rifarei tutto, nessuno mi ha spianato la strada: tutto quello che ho me lo sono conquistato sul campo. Non ho procurato, non frequento i salotti buoni, vivo in tuta ed odio la cravatta“, l’antidivo per eccellenza.

Inevitabile parlare di stipendi viste le querelle che hanno circondato Conte nei suoi primi giorni da CT della Nazionale: “Non credo di essere l’ultimo nella classifica degli ingaggi e comunque non mi importa: quando sono sul campo i soldi contano zero. Conte guadagna tanto? Bravo lui, o forse sono fesso io, ma mi sta bene così“.

 

SHARE