SHARE

marchisio 2015

Claudio Marchisio ha concesso un’intervista all’edizione odierna del quotidiano “Tuttosport” in cui affronta diversi argomenti: dal cambio di allenatore alla Juventus alle ambizioni europee del club bianconero.

CHE SCOSSA – “Le dimissioni di Conte hanno sorpreso me e tutti i miei compagni di squadra – rivela Marchisio – la sua scelta va comunque rispettata, abbiamo avuto un colloquio privato nel quale mi ha esposto le sue motivazioni. Lui se non è al 100% preferisce farsi da parte visto che vuole sempre competere per la vittoria. Le sue urla ci mancheranno? No, anche perché pure Allegri sa farsi sentire…”.

CARO MAX – Marchisio parla del tecnico livornese che, a suo dire, ha avuto un ottimo impatto con il mondo Juve nonostante le pesanti contestazioni iniziali dei tifosi con tanto di insulti: “La sua idea di gioco è diversa da quella che abbiamo seguito negli ultimi tre anni, dobbiamo lavorare molto sul possesso palla anche se Allegri ci ha fatto capire che non resteremo fissi su un modulo specifico”.

VINCERE SEMPRE – Marchisio parla anche degli obiettivi stagionali della Juventus precisando una cosa: “Non è finito alcun ciclo, la Juventus infatti vuole continuare a vincere in Italia e cercherà di imporsi anche in Europa. Per lo scudetto ovviamente non sarà facile, tra i nostri obiettivi poi c’è la decima Coppa Italia. Champions League? Abbiamo qualità importanti, più che a guardare all’Atletico Madrid come esempio direi che dobbiamo pensare solo a noi stessi, sappiamo di poter entrare tra le prime otto squadre di Europa”.

NESSUNO VUOLE MARCHISIO? – Il centrocampista bianconero infine conclude scherzando: “Per la prima volta dopo molto tempo il mio nome non è stato incluso in nessuna trattativa durante il calciomercato estivo. Magari mi vendono veramente adesso (ride, ndr). Acquisti last minute? La Juventus compra solo grandi giocatori e la rosa è già ampia, ma i campioni sono sempre i benvenuti”.

SHARE