SHARE

mehmeti

Agon Mehmeti, ex meteora del Palermo nel 2012 e con un trascorso senza troppe luci anche al Novara, ha rilasciato delle dichiarazioni di fuoco alla stampa svedese contro Maurizio Zamparini, presidente del club rosanero. Lo scandinavo naturalizzato albanese ha accusato senza troppi giri di parole il plenipotenziario del club siciliano di “avergli rovinato la carriera”.

SCALDAPANCHINA –  Mehmeti tuona: “Zamparini ha fatto si che il mio percorso calcistico si fermasse, ha rovinato tutto quanto avevo fatto con il Malmoe fino a quel momento. Il giorno in cui fui acquistato dal Palermo ero entusiasta e ricordo che con l’allenatore di allora (Bortolo Mutti, ndr) lavoravo bene e che mi diceva spesso che ero pronto per giocare, ma poi puntualmente ad ogni partita di campionato se tutto andava bene andavo al massimo in panchina”.

SISTEMA ITALIANO – Mehmeti svela il perché della sua presenza fissa tra le riserve: “Era Zamparini a decidere la formazione al posto del mister. In Italia le cose funzionano così, è il presidente a decidere tutto. Perciò ho preferito andare via dal Palermo con cui avevo un buon contratto fino al 2016 e sono ritornato al Malmoe, club al quale non chiederei mai una rescissione”.

SHARE