SHARE

di maria

Angel Di Maria non ha mai pensato mai di diventare un calciatore ed arrivò al Rosario Central, il suo primo club professionista, senza volerlo. Fu la madre dell’argentino a iscriverlo nella scuola calcio del Torito, dove iniziò a brillare nei tornei minori.

Fu nel Torito, squadra del suo quartiere, dove Angel Di Maria segnò 64 gol in un campionato di Rosario. Qui lo vide l’allenatore argentino, Angel Tulio Zof, e lo convinse a giocare nel Rosario Central a partire dal 1995.

dimaria

 

La cosa curiosa è che il Torito è una piccola squadra di Argentina che aveva varie categorie, però aveva problemi economici. Giustamente fu il Rosario Central che aiutò il piccolo club di Rosario pagando il trasferimento di Angel Di Maria con circa 25 palloni. Sì, 25 palloni!La carriera di Angel Di Maria continuò e il giovane argentino debuttò con la prima squadra del Rosario Central.

Durante la stagione 2007-2008 il Benfica comprò il volante argentino pagandolo 6 milioni di euro per l’80% del suo trasferimento.In Portogallo, il crack Di Maria, iniziò a farsi strada con il Benfica per tre stagioni, fino a quando il Real Madrid lo mise sotto contratto nel 2010, sborsando la cifra di 25 milioni di euro e acquistando l’intero cartellino.

Ora, Angel Di Maria proverà la sua nuova avventura in Premier con il Manchester United, che lo ha pagato circa 75 milioni di euro. L’argentino è diventato così l’acquisto più costosa della storia della Premier League superando quello di Torres, che nel 2008 fu acquistato dal Chelsea per 62 milioni di euro.

 

 

SHARE