SHARE

Di Maria

E’ stato uno dei tormentoni più lunghi dell’estate ma alla fine Angel Di Maria è passato al Manchester United per 60 mln di sterline. Il fuoriclasse argentino è stato uno dei protagonisti degli ultimi vincenti anni del Real Madrid. I tifosi merengues, nonostante l’arrivo di James Rodriguez, sono sempre stati contrati alla cessione del Fideo e, al contrario delle dichiarazioni di Ancelotti, lo stesso argentino ha svelato di non aver chiesto la cessione.

Questo il testo integrale della lettera dello stesso Di Maria pubblicata oggi sul quotidiano Marca dove polemizza non poco contro la dirigenza del Real e con lo stesso allenatore: “In questi quattro anni in cui ho avuto l’onore di vestire questa maglia sono orgoglioso di tutto quello che ho raggiunto insieme ai miei compagni. Purtroppo oggi mi tocca andar via, ma voglio che sia chiaro che andarmene non è mai stato un mio desiderio. Dopo aver vinto la ‘Decima’ sono andato al Mondiale con la speranza di ricevere un gesto da parte della dirigenza, un gesto che non è mai arrivato. Si sono dette molte cose e molte menzogne. Mi hanno sempre voluto accollare l’intenzione di lasciare il Real, ma non è così. Purtroppo, non rientro nei gusti calcistici di qualcuno  (Ancelotti? ndr).  Io l’unica cosa che ho chiesto è qualcosa che ritengo fosse giusta. Ci sono cose che valgono molto di più del mio stipendio, e spero di poterle incontrare a Manchester”.

SHARE