SHARE

rp_Rudi-Garcia.jpg

Rudi Garcia è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Fiorentina, match di esordio di campionato che opporrà i suoi giallorossi ai viola di Montella domani sera all’Olimpico nell’anticipo della prima giornata di Serie A.

DA COSI’ A COSI’ – “Ho notato parecchie sensazioni contrastanti in questi giorni – ha esordito il tecnico francese – siamo passati dallo scudetto alla negatività. Ogni squadra ha i suoi punti di forza e le sue lacune da colmare, una buona gestione può fare la differenza. Le nostre certezze sono la coesione, la fiducia in noi stessi e la voglia di vincere, siamo certi di poter far sorridere sempre i nostri tifosi quest’anno, grazie alla rosa ampia che mi trovo ad allenare possediamo tutto quello che ci serve per farci rispettare in ogni competizione, visto che fino a Natale giocheremo ogni tre giorni”.

MANOLAS E ITURBE – Rudi Garcia parla anche dell’ultimo arrivato in casa Roma, il greco Manolas: “Sta bene, è pronto per scendere in campo e l’ho visto tonico e determinato. Ha già una buona esperienza internazionale. Iturbe invece deve migliorare nella fase difensiva, anche lui però ha mostrato ottimi progressi.

DESTRO – Il discorso di Rudi Garcia si incentra su Mattia Destro: “E’ molto sottovalutato quando invece oltre alla Roma potrebbe tornare utile alla Nazionale italiana. Quest’anno finalmente ha potuto svolgere tutta la preparazione estiva”.

MI PIACE DIFFICILE – Rudi Garcia elogia la voglia di scendere in campo dei suoi: “Tutto il gruppo non vede l’ora di sentire il fischio di inizio domani, preparare la partita contro la Fiorentina è stato facilissimo per me visto che ogni singolo elemento della rosa si è creato da se le giuste motivazioni. Cominciare con un impegno difficile alla prima giornata è una cosa buona, paradossalmente. Scudetto? Ci sono tante squadre che possono farcela, spero che possa essere una lotta leale ed avvincente”.

SALI UCHAN – “Il turco ha grande talento ma può ancora migliorare tantissimo – dice Rudi Garcia – per ora è meglio che prenda dimistichezza con la lingua in modo tale da avere un ambientamento migliore. In allenamento viene a contatto con grandi campioni e questo non può che fare il suo bene”.

LA STRANEZZA – Rudi Garcia per finire parla del mercato: “Non è normale che la campagna trasferimenti termini dopo l’inizio del campionato. Guardando in casa nostra sto vedendo ottime cose dai nuovi, più veloce risulterà il loro inserimento e meglio sarà per la Roma. Il nostro attacco è copertissimo visto che posso contare anche su Borriello, Ljajic e Sanabria. Juve? Hanno tenuto tutti i loro big e si ritrovano con Morata ed Evra i più, per quanto mi riguarda spero di essere in Champions League anche l’anno prossimo”.

SHARE