SHARE

Massimo Cellino

Massimo Cellino sembra non cambiare mai, e il suo carattere più che vulcanico sembra essere stato assimilato (ma non digerito) dal mondo del calcio inglese.

Dopo i tanti problemi per l’approdo alla Presidenza del Leeds, per via anche di un ambiente assolutamente ostile, Cellino ha finalmente trovato il suo posto ed è tornato a fare quello che gli riesce meglio: esonerare allenatori. Sono già due i tecnici allontanati dall’ex Patron del Cagliari: il primo, come spiegato da tuttomercatoweb, forse non dovrebbe essere conteggiato poiché ha rescisso il suo contratto a fine maggio. Ma la verità è che Brian McDermott a Cellino non piaceva neanche un po’. E così il tecnico ha preferito andarsene da solo, nonostante un rinnovo di tre anni appena firmato. La seconda vittima di Cellino è Dave Hockaday: tecnico relativamente sconosciuto, è stato scelto a Giugno per guidare la squadra. Peccato che nelle prime sei partite abbia collezionato una sola vittoria e tre sconfitte di fila. Destino scritto per lui, Cellino non ha pazienza e non ha perso tempo.

A quanto pare, per la panchina dell’italianissimo Leeds è stato contattato l’ex Catania Rolando Maran. Vedremo cos’accadrà. Nel frattempo, le gesta di Cellino non passano inosservate e, dunque, esenti da critiche. Un grande ex calciatore irlandese, Johnny Giles, ha infatti dichiarato: Cellino dovrebbe scegliere se stesso come manager. Ha preso questo allenatore da chissà dove così che potesse scegliere lui la formazione. E credo che nessuno vada bene per quella posizione. Insomma, Cellino si è già fatto una reputazione in Inghilterra. E non crediamo abbia intenzione di fermarsi. Risultati permettendo.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE