SHARE

pagelleroma-fiorentina

Ecco le pagelle della sfida dell’Olimpico di Roma Roma-Fiorentina a cura della redazione di MaiDireCalcio.

PAGELLE ROMA-FIORENTINA

Roma

De Sanctis: Prodigioso il portiere della Roma, prima su Ilicic poi su Babacar, alla fine salva su contropiede lanciato, insomma anche lui è stato protagonista. Voto 7

Torosidis: Il laterale greco spinge e si da da fare, buono il suo primo tempo, in difficoltà nel secondo tempo quando si ritrova i giocatori viola che lo puntano, meno male per lui che i gigliati si svegliano tardi. Voto 6

Manolas: Esordio in A per il greco di belle speranze. Fa a botte tutta la sera con Babacar e Gomez, bravo nelle chiusure e dotato di buona tecnica. Voto 6,5 (66′, Keita: sv)

Astori: Bene l’ex Cagliari, sicuro nelle chiusure e nei duelli aerei avendo davanti un giocatore potente come Mario Gomez. Qualche volta confusionario, si disimpegna al meglio. Voto 6

Cole: Esordio felice per lui che proviene dal campionato più bello del mondo.

De Rossi: Capitan Futuro in versione Jolly, difensore, incontrista, centrocampista, un factotum di cui la Roma non si può proprio privare. Voto 6,5

Pjanic: Il regista bosniaco gestisce e cuce il gioco con colpi di classe, abile nel gestire il possesso e pericoloso con i tiri dalla distanza. Sparisce alla distanza ma cosa si vuole di più? Voto 6,5

Nainggolan: Super il belga, a centrocampo fa e disfa, la linea mediana è un campo da arare e lui sa benissimo come farlo. Bello il colpo in drop che gli vale il primo gol della stagione. Voto 7

Iturbe: Il novello romanista dai 30 milioni di euro. Grandissima partita per lui, punta a ripetizione tutti i viola che ha davanti, non soffre la pressione. Top Player. Voto 7 (76, Ljajic: Ultimi 10 minuti in cui prova a mettere in difficoltà i viola sv )

Totti: Il capitano giallorosso si fa vedere per la solita regia illuminata di sempre. Si dilunga spesso a parlare con l’arbitro e viene ammonito giustamente per proteste. Voto 6 (69′, Florenzi: sv)

Gervinho: Lui è un frecciarossa da far impallidire la società ferroviaria, tutta la partita avanti e indietro, ottima l’intesa con Iturbe. Nel finale viene premiato con il gol. Voto 7

Fiorentina 

Neto: Partita di spessore del portiere brasiliano, dice di no per ben due volte agli attaccanti romanisti, bravissimo ad uscire su Gervinho, incolpevole sul gol subito. Voto 6,5

Tomovic: Spinge poco e male, cerca di fare il possibile in fase di ripiegamento ma con pochi risultati, la Fiorentina ha bisogno di un laterale destro da affiancargli. Voto 5

Rodriguez: Il centralone argentino si batte come un leone, davanti però ha delle frecce come Gervinho e Iturbe, clienti difficili per uno coriaceo come lui, finisce in mutande. Voto 5,5

Savic: Il montenegrino ricercato per mezza estate dai grandi club. La tecnica non è di certo il suo pane quotidiano, dimostra però tempo e capacità di saper leggere il gioco avversario. Voto 6

Alonso: Tra i migliori del reparto difensivo viola, spinge e si dimostra abile nelle coperture, conscio di avere davanti un cliente difficile come Iturbe. Voto 6

Brillante: Esordio terribile per lui, messo in difficoltà dallo strapotere fisico di Nainggolan. C’è tanto del suo nel primo gol della Roma. Voto 4.5 (35′, Ilicic: Il migliore dei suoi, entra e cambia la partita, nel secondo tempo rischia svariate volte il gol, peccato che davanti abbia un De Sanctis prodigioso. Voto 6,5)

Pizarro: Il Pek in difficoltà per buona parte della partita, soffre tutto il primo tempo ed esce alla distanza, per il resto il solito Pizarro, piroette e rischi, forse troppi. Voto 5,5

Vargas: Partita in sordina la sua, messo sotto tutto il primo tempo dai centrocampisti giallorossi, confusionario, dimostra di essere un adattato lì nel mezzo. Voto 5  (70′, Aquilani: Qualche minuto nel finale. sv)

Borja Valero: Lo spagnolo capitano non vive la sua miglior serata, frenato dalla dinamicità giallorossa ne esce con le “ossa rotte”, ci sarà comunque modo per rifarsi in futuro. Voto 5,5

Babacar: Buona la prima di campionato per il giovanotto del Senegal, cerca di farsi valere tra i centrali della Roma, alla fine avrebbe anche l’occasione giusta per fare male ma De Sanctis è prodigioso. Voto 6 (63′, Joaquin: Entra e cerca di mettere del pepe nella manovra viola, punta a ripetizione Torosidis, forse poteva essere inserito da subito. sv)

Gomez: Il tedesco attesissimo dalla tifoseria gigliata non risponde presente alla chiamata. I centrocampisti lo cercano poco e non lo imbeccano quasi mai, ci si aspetta di più da lui comunque. Voto 5

Stefano Mastini (@StefanoMastini1)

SHARE