SHARE

falcao

di Pietro Paolo Frigenti 

Il trasferimento dell’attaccante colombiano, Radamel Falcao, in prestito per 6 milioni di sterline, quello di Daley Blind allo United costato 13.8 milioni di sterline e la vendita di Danny Welbeck all’Arsenal per 16 milioni di sterline hanno contribuito a segnare il nuovo record estivo per la Premier League.

Qui è possibile trovare un resoconto delle ultime finestre estive di mercato:

_77322433_transferwindowspends_624(2)

Negli ultimi 6 anni le spese complessive per il mercato estivo sono aumentate gradualmente, con unica eccezione quella tra gli anni 2010-2012 con uno scambio di posizioni rispetto all’andamento medio.
Indubbiamente interessanti gli elevati valori delle spese di trasferimento registrati per le estati 2007 e 2008, con cifre rispettivamente di 645 e 670 milioni di sterline, che portano i due anni al terzo e al quarto posto, superati soltanto dagli anni 2013 e 2014.

Il record precedente di 630 milioni di sterline è stato infranto il 14 agosto di quest’anno, nonostante non fosse stato calciato nemmeno un pallone in Premier League.

Altri fattori interessanti, identificati grazie alle statistiche offerte da Deloitte, includono:

  •  Le spese complessive della Premier League sono superiori a quelle combinate di Serie A (260 milioni di sterline), Liga spagnola (425 milioni di sterline) e Ligue 1 francese (100 milioni di sterline);
  • Le squadre che partecipano alla Champions League hanno contribuito al 40% (342 milioni di sterline) della spesa totale;
  • 530 milioni di sterline sono andati a club esterni al Regno Unito. Tali spese sono superiori rispetto ai 490 milioni dell’anno precedente, ma, se considerate in proporzione alle spese totali, sono diminuite dal 78% al 63%;
  • 60 milioni sono stati spesi per giocatori della Football League

 

(fonte: bbc.com)

 

 

SHARE