SHARE

173522666-014dafb7-a99d-4a6b-bec4-dcd2bc6180fe

Un Amauri avvelenato ha rilasciato un’intervista a “Tuttosport” riguardo al suo passaggio ai granata avvenuto nell’ultimo giorno di mercato.

“Avevo voglia di vivere una nuova avventura e mettermi in gioco. – ha dichiarato l’italo-brasiliano dopo l’ufficialità – Il Toro è la squadra che mi ha cercato per prima e non vedo l’ora di iniziare. Arrivo in granata con grande entusiasmo e poi a me sono sempre piaciute le sfide”

Lo aspetta un compito non semplicissimo, quello di non far rimpiangere i gemelli del gol, Cerci-Immobile: “Cercherò di aiutare il Torino a continuare la striscia di risultati positivi. – ha affermato – Come e quando è nata questa possibilità? Subito dopo la sfida dello scorso fine campionato, quando con il Parma venimmo all’Olimpico per la partita che poteva valere l’Europa. I primi sondaggi risalgono a quel periodo e finalmente si sono concretizzati”. 

Chiude con una  frecciatina alla Juventus,sua ex squadra con cui non è mai sbocciato l’amore : “L’esperienza in bianconero è il passato, – ha assicurato – io vivo il presente. Quel rapporto si è concluso male, ma ora sono del Toro e penso soltanto al Toro. Sarebbe bellissimo se facessi goal nel derby… Bello per i tifosi, ma anche per me”

SHARE