SHARE

sogliano

Dopo un mercato all’insegna del rinnovamento, con due cessioni importanti (Romulo, Iturbe) e molti acquisti, il Ds del Verona Sean Sogliano ha costruito per il tecnico Mandorlini una squadra all’apparenza competitiva.

Proprio Sogliano, due giorni dopo la fine del mercato, è intervenuto in conferenza stampa per parlare dei movimenti compiuti dal Verona in questa sessione estiva, soffermandosi in particolare sugli acquisti ad effetto degli ex calciatori del Barcellona Saviola e Marquez: “Chanturia lascerà il club, andrà in prestito al Cluj perché crediamo che sia meglio permettergli di trovare un po’ di continuità. Saviola? Ci ha detto sì in cinque minuti. Ha grande voglia di dimostrare di essere un grande giocatore. Sia l’operazione per l’argentino che per Rafa Marquez sono state trattative semplicissime, hanno firmato in bianco, come successo per Toni. Donadel? E’ una pista che non è tramontata, ma è una valutazione che faremo più avanti. Il nostro mercato è stato quello di una squadra che ha dovuto cambiare tanto sia per scelta che per necessità. Bonaventura? Siamo orgogliosi di averlo conteso con società importanti. Paulinho? Avevamo sia l’accordo con il Livorno che con il giocatore, ma poi gli agenti si sono rimangiati la parola data. Papu Gomez? Sapevamo che al 99% sarebbe andato all’Atalanta. Nico Lopez? Abbiamo voglia di dargli la possibilità di dimostrare il suo valore. Campanharo? Credo che abbia le caratteristiche per fare bene nel nostro campionato”.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE