SHARE

palacio

Dopo aver saltato la prima gara di campionato col Torino e aver svolto una preparazione a mezzo servizio, Walter Mazzarri potrebbe contare già nella gara col Sassuolo sulla presenza di Rodrigo Palacio. Ieri il Trenza si è allenato con i compagni, saltando precauzionalmente soltanto la partitella finale. Ormai l’infortunio alla caviglia, rimediato il 5 giugno nell’amichevole pre-Mondiale con Trinidad&Tobago costringendolo una rassegna iridata a mezzo servizio sembra ormai smaltito. Solo da un paio di settimane Palacio è tornato a lavorare con il pallone, ma con allenamenti sempre più intensi. Soprattutto quello di domenica scorsa, mentre la squadra era in ritiro a Torino. Tanto che gli è stato imposto di rispettare i due giorni di riposo concessi al gruppo da Mazzarri dopo il primo impegno di Serie A stagionale. Visto che alla gara col Sassuolo mancano 10 giorni, ora si procederà per gradi. Ma già il fatto che sabato prossimo sia stato programmato un semplice test in famiglia e non la classica amichevole in cui testare un giocatore reduce da infortunio serio fa capire che San Siro potrà riabbracciare molto presto l’attaccante argentino. Nel caso in cui il Trenza dovesse essere abile e arruolato, a quel punto il tecnico Walter Mazzarri potrebbe lanciare il modulo a due punte, magari con un sistema di gioco differente da verificare nei prossimi giorni. In quanto a Pablo Daniel Osvaldo, ci vuole ancora più cautela: nel caso non dovesse farcela, i medici lavoreranno per rimetterlo in sesto almeno per il debutto in Europa League.

SHARE