SHARE

marino pallotta roma

Importanti indicazioni sono giunte ieri per la Roma relativamente al progetto del nuovo stadio. Il Comune ha espresso in maniera definitiva parere positivo sulla fattibilità della creazione del nuovo impianto giallorosso in termini di bene pubblico annunciando che i lavori dovrebbero partire nei primi mesi del 2015.

SVOLTA IMPORTANTE – Ad annunciare la svolta è stato il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che ha dichiarato all’Auditorium Parco della Musica durante un evento: “Sono certo che all’inizio del prossimo anno potranno avere inizio le operazioni per il nuovo stadio della Roma, per la città e per il club si tratta di una grandiosa vittoria anche perché il progetto iniziale così come era stato concepito risultava irricevibile“.

SARA’ LA STADIO DI TUTTI – Marino è contento delle modifiche effettuate nel corso di poco tempo grazie a colloqui ed incontri con James Pallotta, presidente della Roma: “Ora abbiamo fatto si che almeno il 60% delle persone potrà andare al nuovo stadio con la metropolitana o il treno. Abbiamo anche attuato opere per un valore complessivo di 200 milioni di euro, le quali andranno a beneficio non solo dei cittadini di Roma ma anche di chi verrà qui come ospite, e soprattutto abbiamo avuto la rassicurazione che il tutto diverrà realtà in tempi relativamente brevi. Non si scenderà in campo nel nuovo stadio se tutto non sarà completato al 100%”

FARE PRESTO E FARE BENE – Il primo cittadino della Capitale conclude: “Ho la convinzione che i tempi vaticinati non siano affatto irrealistici anche perché c’è l’interesse da parte di tutte le parti coinvolte nel progetto, sia pubbliche che private, di vedere al più presto completato il progetto. Il Comune teneva molto al completamento delle verifiche di rito in tre mesi, ce l’abbiamo fatto lavorando anche ad agosto. Adesso il prossimo passo si avrà con il voto favorevole di Assemblea capitolina e Conferenza servizi, oltre che della Regione Lazio”.

SHARE