SHARE

Platini

Michel Platini si schiera apertamente contro i giocatori che rinunciano alla convocazione in Nazionale senza apparente motivo.

Come spiegato da Goal.com, l’ex fuoriclasse francese non ha mai digerito le decisioni di alcuni calciatori che vedono la proprio Nazionale di appartenenza solo come un fastidioso impegno secondario. In particolare, la furia di Platini si scaglia contro il campione del Bayern Monaco, Frank Ribery. Lo statuto al riguardo parla chiaro,  Ribery non può decidere se andare o meno in Nazionale. Se verrà chiamato da Deschamps dovrà andare, in caso contrario sarà sospeso per tre gare con il Bayern Monaco“.

Platini dice poi la sua sull’addio di Lahm alla Germania (a quanto pare non apprezzato) e sulle scelte per i prossimi Mondiali ricadute su Russia e Qatar: Lahm? Non capisco la decisione che ha preso. Se è stata presa in accordo con il CT Loew è un discorso ma, altrimenti, un calciatore non può decidere autonomamente di rinunciare alla Nazionale. Russia e Qatar? Non mi pento di avere votato per questi Paesi. Le accuse di corruzione devono ancora essere provate. E comunque non possiamo essere tanto arroganti da pensare che i Mondiali si debbano giocare sempre in estate solo per favorire il calendario del calcio europeo“.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE