SHARE

benatia

Non resteranno in buoni rapporti la Roma e l’ex Medhi Benatia stando alle ultime schermaglie verbali fatte registrare ieri.  Il presidente giallorosso James Pallotta si scaglia infatti contro il difensore marocchino, passato poche settimane fa al Bayern Monaco e che si presenterà all’Olimpico da avversario nella fase a gironi di Champions League.

BUGIARDO! – Pallotta ha affermato su Benatia al sito web ufficiale della Roma:Il giocatore mente e continua a costruire il proprio castello di frottole ed invenzioni da due mesi. A luglio il club e lui avevano raggiunto un accordo a Boston riguardo ad un adeguamento dell’ingaggio rinnovandogli la fiducia ed il desiderio che restasse in squadra, e Benatia si era detto molto felice della cosa. Neanche un mese dopo ha mentito a noi, al tecnico Rudi Garcia ed ai compagni di squadra sulle sue reali intenzioni e sul proprio proposito di continuare a restare alla Roma”.

I SOLDI NON SONO TUTTO – Pallotta rincara la dose: “Che Benatia abbia mentito a me è un qualcosa con cui posso convivere, che lo abbia fatto con l’allenatore e l’intera squadra è invece del tutto inaccettabile. Avevo detto al direttore sportivo Walter Sabatini che stava avvelenando lo spogliatoio e che per questo motivo lo volevo fuori e tutte le componenti della Roma sono state d’accordo con questa mia opinione. I soldi non c’entrano, è una questione di comportamento. La Roma economicamente è fortissima e come proprietario della squadra a volte devo prendere delle decisioni difficili, ma come tifoso sono profondamente deluso che un nostro giocatore si sia comportato in questa maniera”.

DIVERSE VERSIONI – Gli strali di Pallotta nei confronti di Benatia sono giunti dopo le recenti affermazioni dello stesso calciatore riguardo alla propria cessione. Benatia aveva detto che il suo desiderio era quello di restare nella Capitale ma che alla fine è andato via perché il club necessitava di fare cassa.

SHARE