SHARE

Allegri

Vidal no, Barzagli e Morata sì, Tevez nì. Questo il succo della vigilia della sfida all’Udinese in casa Juventus. E’ stato Massimiliano Allegri a fare il punto della situazione nella consueta conferenza stampa di presentazione di quello che sarà il suo esordio allo Juventus Stadium da tecnico bianconero allontanando le critiche sui troppi infortuni e tornando sul caso Chiellini: “A parte Pirlo, Marrone  e Vidal tutti sono pronti al rientro. Per me non è un problema quando i miei giocatori vanno in nazionale, però chi non sta bene e non può giocare (Chiellini n.d.r)  è giusto che torni subito a curarsi. Sul fatto degli infortuni si è costruito un castello senza senso. Morata e Barzagli hanno fatto un recupero importante e non hanno i 90’ nelle gambe ma possono venire in panchina. Chiellini lavorerà per tornare a disposizione martedì, Vidal ha un infortunio non grave e vediamo di rimetterlo in gruppo settimana prossima”.

DUBBIO TEVEZ– Il vero dubbio porta il nome di Carlos Tevez: “Parlerò con Carlitos, lui sta bene  e naturalmente vuole giocare. Io devo valutare tutti i rischi, anche pensando a martedì, e domani prenderò una decisione. Evra invece sta bene e giocherà ma avendo fuori due giocatori fondamentali come Barzagli e Chiellini non ha senso andare a stravolgere il modulo che quindi resterà lo stesso di Verona”.

ASA IN MEZZO?– Sarà quindi il consueto 3-5-2 ma inedito negli uomini. Con Barzagli (che andrà in panchina) e Chiellini (squalificato) out. A guidare la difesa bianconera sarà Leonardo Bonucci coadiuvato da Martin Caceres a destra e Angelo Ogbonna a sinistra. A centrocampo il dubbio riguarda il sostituto di Vidal. Se Marchisio e Pogba sono intoccabili a giocarsi la terza maglia saranno Pereyra che secondo Allegri “può darsi che giochi”, e Asamoah che potrebbe stringere la sua posizione lasciando spazio a Evra in fascia a sinistra, con Lichtsteiner a destra. In attacco certo di una maglia Llorente, tutto ruota attorno a Tevez. Allegri potrebbe rischiarlo dal 1’ o decidere di dare un’altra chance al baby Coman autore di una bella prestazione a Verona. Morata andrà in panchina.

SHARE