SHARE

wilshere

Termina con uno spettacolare 2-2 il big match del weekend di Premier League tra Arsenal e Manchester City. E’ un gol di Demichelis a sancire il risultato finale dopo che i Gunners erano stati in grado di ribaltare il vantaggio ospite di Aguero, con due magie di Wilshere e Sanchez.

SPIETATO KUN– Il ritmo è da subito altissimo con entrambe le squadre estremamente aggressive in mezzo al campo. Il primo squillo è dei Gunners. All’11 è Welbeck, all’esordio con la nuova maglia, che approfitta di un errore in disimpegno dei Citizens e supera Hart con un pallonetto morbidissimo che muore però sul palo.  Al 25’ ci prova Milner da fuori: alto. Tre minuti dopo, però, il City passa.  Navas è bravo nel rincorrere una palla vagante sulla destra e a involarsi sulla fascia scoperta, il cross basso per Aguero è perfetto e il Kun, manco a dirlo, fulmina Szczesny per il vantaggio del Manchester City. City che sente l’odore del sangue e quattro minuti dopo ha l’opportunità di infliggere il colpo di grazia agli uomini di Wenger. Zabaleta e Silva danzano sull’out di destra, lo spagnolo si ritrova davanti a Szczesny che è straordinario nel salvare la propria porta.

MAGIA GUNNERS– Nella ripresa il City ha un altro matchpoint. Questa volta con Clichy che, solo davanti a Szczesny, lo grazia cercando un improbabile lob che si spegne a lato. Finisce invece in rete quello di Wilshere al 63’. L’azione dei Gunners è deliziosa e si conclude con un filtrante di Ramsey per il numero 10 che, dopo aver saltato secco Clichy, supera Hart con un tocco liftato che regala il pareggio ai padroni di casa. Ma è solo l’inizio perché al 74’ ci pensa Alexis Sanchez a far impazzire l’Emirates. Kompany respinge un cross sulla testa di Ramsey. Il gallese pesca Sanchez che al volo, di prima, scarica in rete con un destro stupendo che ribalta il risultato.

CITY MAI DOMO– Ma proprio quando l’Arsenal pregustava l’impresa, il Manchester City risorge. E’ un colpo do testa perfetto di Demichelis su calcio d’angolo di Kolarov a battere Hart e a riportare a terra i sogni di gloria dell’Arsenal. Il City avrebbe addirittura una tripla chance per vincerla. Prima con Kolarov, il cui sinistro violento all’87’ colpisce in pieno il palo. Poi con Dzeko che con una deviazione fortunosa imita il compagno colpendo il legno al 93’. Due minuti dopo è lo stesso bosniaco ad arrendersi ad un clamoroso miracolo di Szczesny che  lascia il risultato sul 2-2 che, in virtù dello spettacolo offerto dalle due squadre, appare quanto mai giusto.

SHARE