SHARE

ancelotti real

La sconfitta nel Derby di Madrid (la seconda contro l’Atletico in 3 partite tra Liga e Supercoppa di Spagna) si è fatta sentire dalle parti del Bernabeu: i tifosi del Real Madrid sembrano aver già dimenticato la Copa del Rey e, soprattutto, la Decima Champions League conquistata l’anno scorso e hanno chiesto la testa di Perez. Qualcuno comincia a nutrire dubbi persino su Carlo Ancelotti, dopo le due sconfitte in campionato nelle prime tre gare. Proprio il tecnico del Real Madrid ha cercato però di spegnere l’incendio mediatico divampato in nella Madrid blanca.

Ancelotti, in alcune dichiarazioni rilasciate al Corriere dello Sport, non si è soffermato soltanto sulla situazione del Real Madrid ma anche sulla Serie A e la possibile lotta Scudetto. Di seguito, le parole di Ancelotti: “A parte i risultati non c’è nessun problema. La società è tranquilla ed io so che usciremo da questa situazione. In questo momento facciamo un po’ di fatica a difendere, ma ci riprenderemo presto. Anche l’anno scorso era iniziata più o meno così, poi sappiamo tutti come è finita. Bale, Ronaldo, Benzema e James Rodriguez posso giocare insieme senza creare scompensi, semplicemente il colombiano ci mette più tempo ad entrare in forma rispetto agli altri tre. Serie A? Juventus e Roma hanno qualcosa in più. I bianconeri hanno speso bene, a cominciare da Morata, ed anche i giallorossi hanno azzeccato gli acquisti giusti. La Fiorentina ed il Napoli restano però avversari non facili. E le milanesi non faranno le comparse come nelle ultime stagioni. L’Inter é quadrata ed il Milan ha Pippo Inzaghi, uno con la fede: dalla panchina come dal campo farà vedere a tutti cosa vuol dire essere milanisti. Finora nessuno è riuscito a vincere per due anni di fila. Champions League? La Decima è stato il sogno di tutto il madridismo: riuscissimo a ripetere i risultati dell’anno scorso sarebbe fantastico. Tra le avversarie dico soprattutto il Chelsea, che é la squadra che si é rafforzata di più. Poi il Bayern Monaco, che è lo stesso della scorsa stagione. E l’Atletico: è forte dentro prima di esserlo fuori”.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE