SHARE

wiese

Tim Wiese, ex portiere del Werder Brema e della Nazionale della Germania, è balzato agli onori della cronaca negli ultimi anni per aver sviluppato a dismisura il suo fisico fino a raggiungere una muscolatura da body builder.

A quanto sembra, la sua nuova forma fisica potrebbe procurargli un inaspettato nuovo lavoro nell’ambito dello sport entertainment: Wiese, infatti, è stato ufficialmente contattato dalla WWE (World Wrestling Entertainment, la federazione di wrestling più famosa nel mondo) per convincerlo a sottoscrivere un contratto con la federazione di Stamford.

Un’opportunità assolutamente inaspettata e inusuale per chi di mestiere ha fatto il calciatore. In WWE sono passati spesso, per motivi pubblicitari o meno, campioni di altri sport. Tre gli esempi principali: Mike Tyson, che fu parte attiva e decisiva nel Main Event di Wrestlemania 14 tra Steve Austin e Shawn Michaels come special enforcer (la sua presenza diede moltissima visibilità alla compagnia in tempi di crisi); Akebono, ex lottatore di MMA e Sumo che in un Sumo Match sconfisse Big Show a Wrestlemania 21; Floyd Mayweather, altro pugile dominante che partecipò a Wrestlemania 24 sconfiggendo anch’egli Big Show. Mayweather accettò anche per via della grande amicizia che lo lega a Triple H, numero 2 della compagnia attualmente e uno dei più famosi wrestler della storia. Tutti, ovviamente, furono messi sotto contratto a gettone con cifre milionarie.

E così Wiese potrebbe ricalcare, a tutti gli effetti, le orme di questi grandi campioni con l’opportunità di diventare il primo ex calciatore a lottare un match di wrestling in WWE. L’ex portiere ha affermato in tal senso in un’intervista rilasciata per Build: Ho ricevuto una richiesta ufficiale dalla WWE: perché dovrei dire di no? Ci sto pensando. Il wrestling è molto popolare, soprattutto negli USA. Andrò lì a parlarne con il mio agente la settimana prossima. Non ho certo paura di un’esperienza del genere”. Se l’aspetto contrattuale andrà a buon fine, potremmo dunque vedere presto Wiese affrontare campioni della disciplina quali John Cena, Randy Orton, Brock Lesnar e Big Show. E le mani, in questo caso, non gli serviranno più per bloccare palloni.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE