SHARE

tevez

La Juventus inaugura l’esordio in Champions League con una vittoria per 2-0 sul Malmoe. Allo J-Stadium partita chiusa sbloccata solo da una grande combinazione Tevez-Asamoah che manda al gol l’argentino. Una splendida punizione, sempre dell’Apache, chiude la partita.

Juventus

Buffon 6: Come spesso accade in queste prime uscite stagionali il portierone della nazionale si ritrova nel ruolo di spettatore non pagante.

Caceres 6,5: Preciso e puntuale in ogni intervento. Nei pochi errori commessi si riscatta sempre nel migliore dei modi.

Bonucci 6: Poco coinvolto nella manovra, si limita a qualche sporadico intervento difensivo nelle rare sortite offensive del Malmoe.

Chiellini 6: Rientro soft per il livornese, mai impegnato nel corso della gara.

Lichtsteiner 7: Macina chilometri sulla fascia destra creando scompiglio nella difesa svedese. Motorino instancabile crea occasioni a ripetizione. Dal 91° Romulo s.v.

Pogba 6: Non appare ancora nella forma migliore. In ogni caso crea apprensione tra gli svedesi che cercano sistematicamente il raddoppio.

Marchisio 6: Tantissimo lavoro oscuro in fase di copertura. Qualche buon lancio ma niente più. Nel ruolo di vice Pirlo non riesce a sfruttare le sue eccellenti doti di incursore.

Asamoah 6,5: Corre per due e offre un assist di tacco al bacio per Tevez.

Evra 5,5: Non ancora integrato nei meccanismi della Juventus. E soprattutto non appare ancora in una condizione fisica accettabile.

Tevez 7: Retrocede spesso sulla trequarti per cercare di creare scompiglio nel fortino svedese. Lo scambio con Asamoah che porta al gol è una triangolazione di rara bellezza. Splendido anche il gol su punizione. Dal 91° Giovinco s.v.

Llorente 5,5: Fuori dalla manovra si limita al ruolo di boa offensiva non riuscendo mai a creare pericoli agli svedesi. Si divora un gol di testa sul cross dell’instancabile Lichsteiner. Dal 85° Morata 6: Si guadagna la punizione sulla quale l’Apache chiude i conti.

Malmoe

Olsen 6: Incolpevole sul primo gol di Tevez, non impeccabile sul secondo. Salva la propria porta in almeno due occasioni.

Tinnerholm 6: Sfrutta la scarsa vena offensiva di Evra per giocare una partita ordinata senza andare in sofferenza.

Johansson 5,5: Più volte in difficoltà contro la velocità degli attaccanti juventini.

Helander 5,5: Come Johansson se non peggio. Provoca la punizione sulla quale Tevez segna il 2-0.

Halsti 6: Il migliore della difesa svedese. Si fa sentire sia con le buone sia con le cattive. Soprattutto su Pogba.

Konate 5: Siamo sicuri che continuerà a sognarsi Lichsteiner per diverse notti. Un incubo per lui lo svizzero.

Forsberg 6: Buon lavoro in fase di interdizione ma totalmente nullo in fase di costruzione del gioco.

Adu 5,5: Un fantasma per l’intero corso della partita.

Eriksson 5,5: Gioca con grinta ma senza idee ben precise. La troppa irruenza lo porta a commettere un brutto fallo su Evra che gli costa il giallo.Dal 81° Rakip

Rosenberg 5,5: Corre tanto ma senza il supporto della squadra può ben poco. Dal 53° Mehmeti 5,5: Zero palloni giocabili.

Thelin 5: Anche lui penalizzato dall’atteggiamento rinunciatario degli svedesi. Ci mette comunque del suo per nascondersi.Dal 73° Kroon s.v.

SHARE