SHARE

roma

Mandata in archivio la vittoria di misura raccolta sabato contro un Empoli molto organizzato, ma comunque costretto ad arrendersi allo sfortunato autogol di Sepe su tiro di Nainggolan, ora la Roma di Rudi Garcia è completamente immersa nel mondo Champions. La vittoria in campionato, fa arrivare i giallorossi nel miglior modo possibile al match di Champions League contro il CSKA Mosca, che potrebbe rappresentare già un crocevia fondamentale per il passaggio del turno. La Roma ritrova la fase a gironi della massima competizione europea dopo tre stagioni di assenza, grazie all’ottimo campionato disputato lo scorso anno cha ha portato la truppa di Garcia al secondo posto in classifica.

SOTTO CON IL CSKA – I giallorossi collocati in quarta fascia al momento del sorteggio di Nyon, hanno pescato un girone dal coefficiente di difficoltà altissimo, con i campioni di Germania del Bayern Monaco, quelli d’Inghilterra del Manchetser City ed infine i trionfatori in Russia, nonché prossimi avversari all’Olimpico, del CSKA Mosca. La gara di mercoledì contro questi ultimi, potrebbe essere già decisiva in vista del passaggio del turno, data la presenza di Bayern e City nel raggruppamento. Servirà quindi il supporto di tutti, a partire dai tifosi, che ci credono molto, come testimonia lo striscione apparso a Trigoria questa mattina: “Dicono che il girone è duro…sì…ma per gli altri!”. La squadra questa mattina è scesa in campo per l’allenamento di rifinitura: buon notizie da Gervinho che, fresco di rinnovo, si è allenato con il gruppo, mentre Castan non è sceso in campo e si è limitato ad una sessione di fisioterapia. Out anche Borriello (fisioterapia) oltre a Balzaretti (lavoro personalizzato) e Strootman (differenziato). I giallorossi hanno svolto un lavoro principalmente tattico, con una partitella finale. Alla luce di queste defezioni la probabile formazione per domani, vede il ritorno di tutti i titolari che hanno riposato ad Empoli, con la coppia Manolas-Astori a guidare la difesa, e il doppio ballottaggio in fascia tra Holebas-Cole e Maicon-Torosidis, con il brasiliano e il greco in leggero vantaggio. In avanti confermato il tridente Gervinho-Iturbe-Totti, mentre a centrocampo sarà Keita a sostituire lo squalificato Daniele De Rossi.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, Keita, Nainggolan; Iturbe, Totti, Gervinho

BALLOTTAGGI: Cole-Holebas, Torosidis-Maicon

SQUALIFICATI: De Rossi

INDISPONIBILI: Balzaretti, Castan, Strootman, Borriello

SHARE