SHARE

BolognaLogo

Emergono aggiornamenti e sviluppi sulla situazione che porterebbe l’avvocato Joe Tacopina all’acquisto del Bologna, come precedentemente vi avevamo anticipato.

Ebbene, proprio oggi si è verificato un incontro tra Tacopina e Albano Guardali per la cessione della società. Come affermato dal Corriere della Sera, l’incontro è avvenuto alle 15:15 al circolo Bononia di via Castiglione e Tacopina si sarebbe presentato con due collaboratori: Stuart Goldfarb e Rick Perna. Poche e concise le dichiarazioni dei protagonisti. Tacopina afferma: “Non commenteremo lo status della trattativa, proseguiamo a lavorare. Le cose stanno andando bene”. Guaraldi ha invece spiegato: “Ora dobbiamo relazionare ai soci e anche a Zanetti, stiamo lavorando. La trattativa si sta sviluppando sulle garanzie per dare continuità al Bologna, non sulla nostra uscita. Io mi confronto con i soci e con Zanetti. Per riservatezza non possiamo dire di più. Tacopina rimane e ci sentiremo ancora”.

Nel corso della serata Tacopina si è poi maggiormente lasciato andare, svelando che l’acquisizione del Bologna è ormai vicina: Abbiamo un accordo, andiamo avanti e sono contento, molto contento. Parto domani per New York ma tornerò lunedì, in città resteranno i miei professionisti per avviare la due diligence (processo investigativo che analizza valori e condizione di un’azienda, ndr), un ampio gruppo di persone che lavorerà col Bologna a partire da domattina, sperando di poter chiudere nel più breve tempo possibile. Voglio anche spendere un momento per ringraziare il Presidente Guaraldi, il Presidente Onorario Morandi, il signor Pavignani, il signor Romani, il signor Rimondi, il signor Zanetti, il signor Zucchini, e tutto il Bologna Football Club per il modo in cui hanno lavorato e per aver avuto fiducia in noi. Quando sarò il nuovo Presidente? Quando chiuderemo la trattativa, avremo una data. Probabilmente in ottobre, comunque domani mattina cominciamo con la due diligence. Quanto ho pagato? Molto. Non posso rivelare i dettagli dell’affare perché la trattativa non è ancora chiusa anche se abbiamo un accordo”

A quanto sembra, comunque, Tacopina sarebbe in realtà soltanto un tramite per una nuova cordata pronta a prelevare il Bologna. Non ne diventerebbe, dunque, il proprietario principale. Nel frattempo l’intera Bologna aspetta e cerca di capire in che mani finirà la squadra.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE