SHARE

rp_capello.jpg

Fabio Capello si esprime nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” sull’impegno odierno che la Roma, squadra da lui allenata in passato, sosterrà stasera contro il CSKA Mosca, compagine che il tecnico di Pieris conosce bene dato il suo attuale ruolo di commissario tecnico della Russia.

ROMA NUN FA’ LA STUPIDA – Capello mette in guardia i giallorossi: “Il primo match di un girone di coppa non è mai facile per via della pressione psicologica che esso comporta, se sbagli soprattutto in casa poi dopo sei costretto ad inseguire. Ma la Roma è forte e questo deve lasciare i tifosi tranquilli, anche se manca da parecchio tempo dalle manifestazioni internazionali e quindi sarà importante verificare l’approccio dei giocatori a questa partita”.

CSKA DA NON SOTTOVALUTARE – Capello spende qualche consiglio per il collega Rudi Garcia: “Fossi in lui fare attenzione al CSKA, loro si sono rinforzati sul calciomercato acquistando degli elementi di esperienza e qualità come Natkho ed Eremenko ed inoltre già annoverano da tempo nei propri ranghi Doumbia e Musa, due uomini di attacco molto pericolosi soprattutto per la loro velocità. Il CSKA è una compagine ben organizzata e compatta, la vittoria della Roma non è scontata, e poi i russi negli ultimi anni hanno giocato spesso nelle competizioni internazionali”.

JUVE IN UN GIRONE PIU’ FACILE – Per finire Capello parla di un’altra sua ex squadra, la Juventus: “I bianconeri hanno più esperienza dalla loro ed anche quest’anno si trovano in un girone relativamente facile, di certo non paragonabile a quello della Roma. Gli uomini di Allegri poi possono contare su tutti i migliori visto che nessuno di importante è stato ceduto . Per quanto riguarda i giallorossi anche il Manchester City non è da sottovalutare, i campioni in carica di Inghilterra non sono affatto appagati e del resto con gente come Kompany, Yaya Touré, Fernandinho, Aguero e compagnia si scende sempre in campo per vincere”.

SHARE