SHARE

koln glad

Dopo due anni di assenza ritorna in un momento magico per le due squadre l’attesissimo derby della Renania tra Colonia e Borussia Monchengladbach, una delle sfide tradizionali del calcio tedesco. Le due compagini sono in ottima salute, le tifoserie fremono e il RheinEnergieStadion di Colonia è pronto ad esplodere domenica alle ore 17.30. 

COLONIA IMPERFORABILE- Periodo d’oro per la neo-promossa dalla difesa d’acciaio, capace di chiudere le prime tre partite con zero gol subiti. Unica squadra in Bundes a riuscire a mantenere la porta inviolata, i “caproni” (volgarmente chiamati così per la capra rampante che sovrasta il simbolo della città nello stemma de club) sono ben consapevoli di dover affrontare uno degli attacchi più efficaci del campionato, che metterà duramente alla prova la solidità del reparto arretrato. Nonostante tutto il tecnico Stöger rimane realista: “Certamente questo risultato non era minimamente preventivabile, ma  dobbiamo stemperare ogni tipo di euforia. Chiunque abbia un briciolo di buon senso e riesca a guardare al quadro generale può facilmente accettare il fatto che prima o poi perderemo qualche partita” 

Tra i protagonisti delle esemplari prestazioni difensive del Colonia c’è di sicuro il giovane portiere Timo Horn, 21enne nativo della città in cui gioca ed attualmente imbattuto per 540 minuti considerando la striscia positiva che si porta dietro dalla scorsa stagione. Essendo nato e cresciuto a Colonia sente più di tanti altri questo derby, definito come una sorta di “finale”  o partita da dentro o fuori: “E’ così e lo è sempre stato. Sarebbe un’emozione enorme per me mantenere la porta inviolata anche in questo match.” 

Stöger è consapevole di essere alla vigilia di un severo test per la sua difesa, ma nonostante tutto non sembra avere alcuna intenzione di rinunciare alla sua filosofia: “La base del nostro gioco è affrontare ogni partita con l’idea di terminarla con i tre punti in tasca, a prescindere dall’avversario che ci troviamo di fronte e anche se fosse il Bayern Monaco. Non è un atteggiamento arrogante, ma vuol dire essere pronti a giocarsi le proprie chance di vittoria partita dopo partita.”

Nuova esperienza per un’altro dei talenti “made in Colonia” dei rossoneri Marcel Risse, che però conosce molto bene le sensazioni della città in vista del derby “Non è una partita come le altre, chiunque sa benissimo che l’intera città vive con fermento ogni singolo giorno in attesa di questo match. Sarà davvero emozionante”.

GLADBACH “ON FIRE”-  Ancora imbattuti ma galvanizzati da una roboante vittoria contro lo Schalke 04, il Borussia non sembra essere meno carico in vista del tanto atteso derby. Lo stratega svizzero Favre, pur ammettendo il dominio dello Schalke per i primi 20 minuti, pare essere soddisfatto delle ultime prestazioni dei suoi uomini e non ha alcuna intenzione di peggiorare le statistiche al momento favorevoli ai “puledri”: il Gladbach ha infatti a suo favore ben 44 vittorie nel derby ed il Colonia non riesce ad uscire vincitore da questo scontro da sette partite. Arrivato solo lo scorso anno, per Kruse questo è il primo “assaggio” della sfida in Renania: “Un derby è sempre un derby, posso soltanto immaginare quello a cui andremo incontro la prossima domenica.”

Non tremano le gambe invece al brasiliano Raffael, anch’egli tra i mattatori dello Schalke la scorsa settimana: “Sarà una partita fantastica, la loro difesa è molto forte ma non abbiamo paura, io Max (Kruse) e Andre (Hahn) ci troviamo a meraviglia. Siamo pronti a tutto e determinati a vincere.”

ULTIMA SFIDA CON GRANDI EX- L’ultima partita giocata in Bundesliga ebbe luogo nel 2012 al BorussiaPark di Monchengladbach. In campo due ex molto “pesanti”, ora passati ad altri lidi ma ancora legati alle loro vecchie maglie: da un lato Marco Reus, dall’altro Lukas Podolski. Ecco qui gli highlights dell’ultimo derby della Renania, in cui ebbero la meglio i ragazzi di Lucien Favre.

SHARE