SHARE

ronaldo

Tutto molto facile per il Real. I madrileni superano, seppur con qualche problema, 2-8 il Depor: risultato un po’ bugiardo soprattutto per la qualità espressa dai padroni di casa. Ronaldo, James, Bale e, infine, “El Chicarito”Hernandez fanno volare la squadra di Ancelotti. Altro che crisi!

RONALDO APRE, JAMES INVENTA – Il Deportivo parte molto bene e con i suoi attaccanti veloci riesce a mettere in difficoltà nei primi minuti la retroguardia “merengue”. Il Real alza il ritmo con le stelle davanti e a metà ripresa arriva il grande gol di Cristiano Ronaldo con un gran gol di testa che s’infila all’incrocio. Passano dieci minuti e arriva il raddoppio del Real con un “golazo” di James: “El Diez” fa partire un sinistro imprendibile che finisce nel set alle spalle del portiere avversario. Una grandissima giocata del colombiano ex Monaco. Al 41′ arriva il tris per la squadra di Ancelotti con il solito Cristiano Ronaldo, che segna la sua personalissima doppietta in casa del Depor. Il primo tempo termina così per il Real che, seppur con qualche affanno all’inizio, riesce ad amministrare il match tranquillamente.

REAL MOSTRUOSO, MALE IN DIFESA – Ad inizio ripresa il Deportivo accorcia le distanze con Medunjanin dagli undici metri. I padroni di casa cercano di creare altre occasioni da gol, ma il Real in attacco è imprendibile e ci pensa Gareth Bale a firmare il poker. Il Real non si ferma e in pochi minuti segnano ancora Bale e il solito Cristiano Ronaldo. Il Depor non si abbatte del tutto e Cuenca all’84’ segna il 2-6. Nei minuti finali gioia personale del gol anche per il neo-acquisto Hernandez, che realizza la sua personale doppietta. Finisce 2-8 per il Real: Ancelotti, dopo le due sconfitte consecutive in campionato, può sorridere. In avanti la squadra del tecnico italiano è capace di tutto, mentre in fase difensiva qualche meccanismo è da rivedere.

SHARE