SHARE

lampard

Termina 1-1 il big match di Premier League tra Manchester City-Chelsea, in assoluto le favorite per la conquista del campionato. Dopo un primo tempo quasi noioso e ricco di interventi al limite, la partita si infiamma nella mezzora finale. Dopo l’espulsione di Zabaleta, passano avanti gli uomini di Mourinho con un contropiede da manuale finalizzato da Schurrle. A pareggiare i conti però c’è proprio Frank Lampard, il monumento del Chelsea passato al City in estate. Pareggio risultato giusto che tiene ancora in grande equilibrio la Premier Leauge.

POCHE EMOZIONI, TANTI GIALLI – I primi 20 minuti di match scivolano via senza particolari occasioni, né da una parte né dall’altra. Il Manchester City prova a fare la partita ma il Chelsea si difende in maniera compatta ma riuscendo raramente a ripartire in maniera efficace.
Per tutti il primo tempo è l’equilibrio a farla da padrone, con le due squadre che non riescono quasi mai ad alzare il proprio raggio d’azione, anche a causa di diversi falli al centro del campo come testimoniamo i ben 6 cartellini gialli solo nei primi 45’.

CITY IN, ZABALETA OUT – Nella ripresa cambia decisamente atteggiamento il City che inizia dalle prime battute a premere sull’accelleratore alla ricerca del vantaggio. L’uomo più pericoloso tra i padroni di casa è ovviamente il Kun Aguero che al 54’ si vede parare una conclusione all’angolino destro da uno strepitoso Courtois.
La svolta decisiva del match arriva al 66’ con l’espulsione di Zabaleta, il terzino argentino falcia da dietro Diego Costa e, già ammonito, guadagna anticipatamente gli spogliatoi.

SCOCK LAMPARD – Dopo nemmeno 5 minuti di superiorità numerica il Chelsea trova la rete del vantaggio, la firma è del neoentrato Schurrle che sfrutta alla grande un contropiede da manuale rifinito da Hazard e da dentro l’area la mette all’angolino basso alle spalle di Hart. Al 78’ momento storico, nelle fila dei Citizies entra in campo l’ex bandiera dei Blues Frank Lampard, il giocatore viene accolto da scroscianti applausi da parte di entrambe le tifoserie. All’84’ avviene quello che solo un regista thriller poteva produrre: Lampard, un monumeto vivente della storia del Chelsea, trova dopo 5’ dall’ingresso la rete del pareggio. Taglio sulla sinistra di un indiavolato Milner che di prima serve l’inserimento di Lampard che al volo di destro batte Courtois e spezza il cuore ai tifosi Blues.

SHARE