SHARE

roma
Catania-Roma del campionato Primavera, a tutti gli effetti un big match dato che entrambe le formazioni si trovavano dopo due giornate a punteggio pieno nel girone C, viene dominato dai giallorossi di De Rossi che si impongono per 3-0. Show di Verde, ala destra della Roma, che entra in tutte le reti dei suoi; per il Catania solo Rossetti e lo sfortunato Parisi, autore di un’autorete, si salvano tra i rossoazzurri
.

VERDE SHOW La Roma parte subito forte, abile a gestire il pallone e ad imbastire un pressing a tutto campo ogni qual volta i siciliani tentino l’impostazione; è soprattutto sulle corsie però che i giallorossi sembrano averne più dei ragazzi di Pulvirenti, nonostante entrambi gli allenatori si schierino in maniera speculare con il 4-3-3. Non stupisce, dunque, che proprio dalle corsie il Catania subisca in maniera più intensa la pressione della Roma che, tra il 6′ ed il 8′, fa prima le prove generali e poi realizza la rete del vantaggio.
Al 6′ è Verde che parte in fase di ripartenza sull’out di destra; dopo i 70 metri palla al piede l’attaccante esterno di De Rossi conclude la sua cavalcata con uno splendido diagonale di destro che supera Matosevic infrangendosi però sul montante della porta del Catania; un paio di minuti dopo, all‘8’, palla sempre a Verde sulla destra, rientro sul mancino, suo piede preferito, e gran tiro a giro che scuote la rete di Matosevic, incolpevole. 1-0 Roma meritato per quanto visto nei primi minuti di gioco.

SFORTUNATO PARISI Subita la rete il Catania non riesce a reagire permettendo ai giallorossi di giostrare il possesso del pallone; la Roma è oltretutto abile a creare la superiorità sugli esterni e, al 19′, va vicina alla rete del raddoppio. Sull’out di sinistra l’asse Sammartino- Ferri funziona alla perfezione; il cross del terzino destro giallorosso viene rinviato in maniera approsimativa dai difensori siciliani, palla rimessa in area dal centrocampo della Roma con Ferri che si trova libero di colpire al volo a meno di dieci metri dalla porta di Matosevic. Il destro del capitano giallorosso è però di poco largo e lo stesso si dispera quando realizza di aver affrettato troppo la conclusione nonostante fosse stato completamente dimenticato dai difensori rossoazzurri.  La rete del raddoppio della Roma è però nell’aria e giunge a compimento al 22′ quando il solito Verde se ne va sulla destra, crossa sul secondo palo e Parisi, il terzino sinistro del Catania, nel tentativo di chiudere in angolo di testa infila con una pregevole quanto beffarda incornata Matosevic.
Il Catania, subito il doppio svantaggio, pare paradossalmente ritrovare la tranquillità perduta e, sul finire del primo tempo, mette in seria difficoltà i ragazzi di De Rossi; prima una rovesciata di Di Grazia e poi una splendida serpentina di Rossetti, conclusa con un assist per Bortolussi fermato per un dubbio fuorigioco, dimostrano finalmente la qualità dei siciliani. La retroguardia giallorossa si comporta però bene e, nonostante il pressing finale dei rossoazzurri, il portiere Marchegiani non corre particolari rischi.

LA CHIUDE SOLERI Negli spogliatoi mister Pulvirenti deve aver fatto sentire la sua voce perchè il piglio del Catania, nei primi minuti della ripresa, è completamente diverso rispetto a quanto fatto nel primo tempo. Dopo 56 secondi di gioco i rossoazzurri vanno vicinissimi alla rete dell’1-2 quanto Garuffi, messo in porta da un illuminante assist di Rossetti, spara addosso a Marchegiani, bravissimo ad uscire sui piedi del centrocampista del Catania. La Roma trova molte più difficoltà a gestire il pallone e nel primo quarto d’ora del secondo tempo è completamente schiacciata dalla pressione rossoazzurra. Al 59′ nuova occasione per il Catania per dimezzare lo svantaggio; Parisi salta praticamente tutta la retroguardia giallorossa e, solo davanti ad un Marchegiani in uscita, opta per lo scavetto. Il portiere figlio d’arte è però bravissimo a non stendersi anticipatamente e con la punta delle dita chiude in corner il tentativo di pallonetto del terzino destro catanese. I ragazzi di Pulvirenti sciupano troppo in fase offensiva e, al 68′, ne subiscono le conseguenze: cross dalla sinistra del solito Verde e incornata vincente di Soleri, subentrato pochi minuti prima ad uno spento Calì, che non deve fare altro che correggere in rete l’assist del compagno. Cinica la squadra di De Rossi che colpisce nel momento migliore del Catania, spezzando definitivamente ogni velleità di rimonta da parte dei rossoazzurri. Col passare del tempo il Catania non ha più la forza di buttarsi in avanti; la Roma può così gestire senza preoccupazioni e portare a casa una vittoria meritatissima.

TABELLINI

CATANIA (4-3-3)
Matosevic; Parisi, Berezny, Carillo, Ramos; Gallo, Sessa, Garuffi (84′ Compagno); Di Grazia, Bortolussi (61′ Scapellato), Rossetti. All. Pulvirenti.

ROMA (4-3-3)
Marchegiani; Paolelli, Marchizza (78′ De Santis), Capradossi, Sammartino; Pellegrini, Vasco, Adamo; Ferri (58′ Di Mariano), Calì (58′ Soleri), Verde. All. De Rossi.

Reti: 8′ Verde; 22′ aut. Parisi; 68′ Soleri.

RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA

SHARE