SHARE

vidal

DOMINIO BIANCONERO Nel corso dei 90′ minuti il Cesena oltrepassa una volta la linea di metà campo, con un tiro dalla distanza che Buffon manda in angolo: per il resto è monologo Juve, con la squadra di Allegri che con calma apre il fortino difensivo disposto da Bisoli. L’1-0 arriva su un calcio di rigore piuttosto dubbio (molto più netto quello non fischiato in avvio di partita) trasformato da Arturo Vidal: è il cileno l’uomo in più della serata, che trova il raddoppio con un tiro da fuori area nella ripresa. Lichtsteiner arrotonda il risultato nel finale, chiudendo la partita di un Cesena abbastanza arrendevole.

Sugli scudi anche Sebastian Giovinco, autore di una prova nettamente sopra le righe: quando parte da lontano è molto più pericoloso rispetto alla posizione spalle alla porta ritagliatagli da Conte la scorsa stagione e colpisce anche un palo nel finale, mentre non trova ancora la forma ottimale Llorente. Il migliore degli ospiti è il portiere Leali, autore di un paio di buoni interventi al netto delle tre reti subite.

IL MIGLIORE Arturo Vidal 7 Torna in campo e si vede: doppietta per il cileno della Juventus, pedina importantissima ritrovata da Massimiliano Allegri, che può sorridere sornione in panchina. Delizioso il tiro da fuori che batte da fuori area un comunque buon Leali.

Marcatori 18′ rig., 64′ Vidal (J), 85′ Lichtsteiner (J)

Juventus (3-5-2) Buffon 6; Ogbonna 6.5, Bonucci 6.5, Chiellini 6; Lichtsteiner 6 (87′ Pepe s.v.), Pereyra 6, Marchisio 6.5, Vidal 7 (80′ Padoin s.v.), Evra 5.5; Llorente 5.5 (70′ Morata 6), Giovinco 7. All. Allegri

Cesena (3-5-1-1) Leali 6.5; Capelli 5.5, Lucchini 5.5, Krajnc 6; Perico 6 (57′ Carbonero 6), Giorgi 5.5 (77′ Nica s.v.), Cascione 5.5, Mazzotta 5 (46′ Coppola 6), Renzetti 5.5; Defrel 5.5; Marilungo 6.  All. Bisoli

Ammoniti 17′ Cascione (C), 31′ Capelli (C), 51′ Perico (C)

SHARE