SHARE

mainz hoffenheim

Comincia questa sera, con il consueto anticipo del venerdì, la sesta giornata di Bundesliga 2014-15: alla ‘Coface Arena’ di Magonza si affrontano due delle sorprese di questo avvio di stagione, Mainz e Hoffenheim, in quello che sorprendentemente è uno scontro d’alta classifica. Le due compagini sono appaiate a quota 9 punti al quarto posto, a -2 dalla vetta occupata dal solito Bayern Monaco. I padroni di casa, guidati dal capocannoniere Shinji Okazaki, arrivano da imbattuti e con la prestigiosa vittoria contro il Dortmund di sabato scorso, al pari degli uomini di Gisdol che però non hanno ancora affrontato un top club della Bundesliga.

LA PARTITA –  Avvio di gara con il Mainz subito in avanti a caccia del gol del vantaggio con Djuricic che calcia con il mancino senza fortuna. Botta e risposta nei primi 20 di gara tra Modeste e Junior Diaz, che tentano dal limite dell’area, venendo però stoppati rispettivamente da Karius e Baumann. La fase centrale della prima frazione, vede una gara molto maschia, condita da parecchi interventi fallosi, che non hanno favorito lo spettacolo. Dopo la mezz’ora l’Hoffenheim si rifà vivo dalle parti di Karius, cercando il gol prima con Firmino e poi con un colpo di testa di poco alto del centrale difensivo Sule su cross da calcio d’angolo di Rudy. L’ultimo brivido dei primi 45 minuti lo porta ancora Filip Djuricic con un tiro di destro da fuori area parato sotto la traversa da Baumann. Termina così con un deludente 0-0 la prima frazione, che ha visto i padroni di casa comandare dal punto di vista del palleggio, senza creare però molto dalle parti di Baumann. Nella ripresa lo spartito non cambia: nel primo quarto d’ora il Mainz sembra poter controllare il gioco tramite il possesso palla, e si affaccia dalle parti del numero uno degli ospiti più volte, senza mai creare seri pericoli. Dal canto suo è l’Hoffenheim a collezionare le migliori occasioni in avvio, due volte con Firmino che prima allarga troppo il mancino a pochi passi da Karius e poi su sviluppi di una punizione dalla trequarti colpisce il palo di testa a portiere battuto. La fase centrale della ripresa è decisamente spezzettata dai falli e costellata da errori di appoggio, che hanno impedito una buona costruzione del gioco ad entrambe le compagini. Nell’ultimo quarto d’ora prova a riaccendersi il match con l’occasione all’80’ capitata agli ospiti con il neo entrato Zuber che lanciato a rete da un colpo di tacco geniale di Firmino colpisce solo l’esterno della rete. Nessun sussulto negli ultimi 10 di gara, che vedono prevalere la stanchezza delle due squadre. Termina quindi con un deludente 0-0 l’anticipo di Bundesliga tra le sorprese del campionato che si portano entrambe a 10 punti in classifica.

SHARE