SHARE

dunga-convocazioni

Continua a far discutere la querelle tra Maicon e la sua nazionale, il Brasile. Lo scorso 6 settembre il giocatore è stato letteralmente cacciato dal ritiro di Miami della squadra brasiliana, impegnata in una serie di amichevoli internazionali, senza una motivazione specifica.

Nonostante i fantasiosi tentativi della stampa brasiliana di dare una spiegazione all’accaduto, permane il segreto su quanto abbia combinato il laterale della Roma per indurre Dunga a mandarlo a casa. A giudicare dalle parole rilasciate dallo stesso tecnico verdeoro in un’intervista a Fox Sports, la verità difficilmente verrà a galla nel breve periodo. L’ex centrocampista di Pisa, Fiorentina e Pescara, infatti, ha dichiarato: “Se dico quale è stato il problema e cosa ha fatto Maicon lui poi rischia di perdere il contratto con la Roma e con lo sponsor e sarebbe colpa mia”.

La bravata di Maicon non dovrebbe aver comunque compromesso una futura convocazione del giocatore in Nazionale: “Le porte non sono chiuse per nessuno, in quel momento ho solo preso una decisione per il bene del giocatore e del gruppo”, ha infatti aggiunto il nuovo ct verdeoro, chiamato a risollevare le sorti di una Nazionale ancora afflitta dall’esito del Mondiale casalingo.

SHARE