SHARE

Tacopina

Colpo di scena nella vicenda che vede il Bologna al centro di un cambio societario: come rivelato da La Gazzetta Dello Sport, il magnate della Segafredo Massimo Zanetti avrebbe a sorpresa acconsentito ad un aumento di capitale tramite investimento personale.

La notizia arriva ad affare ormai quasi concluso con gli americani: Zanetti, che si era sempre mostrato abbastanza restio nello spendere soldi per il Bologna, ha deciso con una mossa spiazzante di aiutare l’attuale Presidente Albano Guaraldi. A tal proposito. il Bologna ha pubblicato sul proprio sito una nota ufficiale che recita: “Il Bologna F.C. 1909 comunica che oggi 25 settembre 2014 a Treviso si sono incontrati il Presidente Albano Guaraldi, il Sig. Gianni Morandi e il Dott. Massimo Zanetti. A seguito dell’incontro, il Dott. Zanetti rende noto che sottoscriverà un aumento di capitale nel Bologna F.C. 1909 in grado di consentire la continuità aziendale, confermando la fiducia nei quadri dirigenziali, nell’allenatore e nella squadra“.

Zanetti, che era già stato Presidente del Bologna, è intervenuto anche per via del concreto rischio di fallimento che corre la società per via di tempi strettissimi e già da oggi manderà il suo uomo di fiducia Luca Baraldi a vigilare sulle mosse societarie. In mezzo al caos venutosi a creare nelle ultime ore, è ancora da chiarire la posizione di Joe Tacopina, l’avvocato americano che stava cercando di acquisire il Bologna: l’ex vice Presidente della Roma era stato ricevuto ieri dal Sindaco della città per una “benedizione” (il primo cittadino Merola si è infatti apertamente schierato con Tacopina fin dal suo arrivo a Bologna) e adesso potrebbe adire a vie legali anche a causa della spesa già effettuata per prendere il controllo della società (Tacopina ha infatti già investito un milione di euro per quello che sarebbe dovuto essere il futuro aumento di capitale che avrebbe poi portato all’acquisizione del Bologna da parte dell’americano e dei suoi soci).

A Bologna regna il caos e, a quanto pare, la situazione non accennerà a calmarsi molto presto.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE