SHARE

lloris

Il North London derby tra Arsenal e Tottenham finisce col punteggio di 1-1, grazie alle reti di Chadli e Oxlade- Chamberlain. Gli Spurs devono però ringraziare il loro portiere, Hugo Lloris, autore di numerosi salvataggi uno dei quali, su Mertesacker, ha del miracoloso.

POCHE EMOZIONI TANTA INTENSITA’ Da 101 anni Arsenal-Tottenham dà vita al North London derby (leggi la storia del derby del nord di Londra qui), partita carica di sentimento, di odio, amore e rivalità. Nel primo tempo della gara dell’Emirates, nonostante manchino vere e proprie occasioni da rete, l’intensità, il pressing a tutto campo e la tensione palpabile dei 22 in campo rendono la partita piacevole. E’ l’Arsenal che gestisce per più tempo il pallone, con gli Spurs di Pochettino che preferiscono ripartire velocemente in contropiede; il pressing di entrambe le formazioni è però serrato e, non a caso, i pochi pericoli per i due portieri arrivano solo nel finale del tempo, quando i giocatori iniziano a sentire i morsi della fatica.
La partita, giocata per lo più a centrocampo, è spesso dura anche se non cattiva; i tre ammoniti nei primi 27 minuti di gioco lo testimoniano, con Wilshere, Oxlade- Chamberlain e Lamela che pagano con il cartellino giallo la propria irruenza. Al 37′ la prima vera occasione dell’incontro capita sui piedi di Adebayor, ex odiatissimo dai tifosi dei Gunners; il togolese viene pescato da un tocco geniale di Lamela a tu per tu con Szczesny ma, proprio sul più bello, non controlla a dovere il pallone, dovendosi allargare e perdendo la possibilità di colpire. L’Arsenal risponde al 43′ con un bel tiro a giro di Oxlade- Chamberlain dal limite dell’area, dopo una bellissima azione di Ramsey; il tiro dell’inglese è però poco potente e Lloris è bravo a distendersi sulla sua sinistra e respingerlo. Nel secondo minuto di recupero della prima frazione di gioco ancora Adebayor viene messo in condizione di colpire; la sua girata è però ben disinnescata da Szczesny che si rifugia in angolo.

ARRIVANO LE RETI L’Arsenal, anche sfortunato nella prima frazione di gioco per gli infortuni muscolari di Arteta e Ramsey, inizia la ripresa con ancora più vigore. Al 48′ Ozil tira a botta sicura dopo un preziosissimo assist di prima di Wilshere; Lloris è però ancora bravo a coprire sul tedesco, regalando ai Gunners solo il tiro dalla bandierina.
Proprio nel momento di maggior pressione dell’Arsenal è il Tottenham però che trova la rete del vantaggio. Al 56′ Eriksen ruba palla ad un poco reattivo Flamini sulla trequarti; Lamela, servito dal danese, aspetta la sovrapposizione di Chadli che, messo davanti a Szczesny dall’argentino, lo supera con un diagonale per l’1-0 Spurs. Il belga, in occasione dell’esultanza, sbeffeggia i tifosi di casa e l’arbitro Oliver, dimostrando personalità e buon senso, punisce l’autore della rete con un sacrosanto cartellino giallo.
L’Arsenal non si scompone e, al 58′, ha l’occasione per pareggiare; sugli sviluppi di una punizione Mertesacker salta più in alto di Adebayor ma la sua incornata viene salvata da un miracolo di Lloris, che strozza in gola l’urlo di gioia di tutto l’Emirates.
Wenger prova a cambiare le sorti della partita e, al 63′, si gioca il suo terzo ed ultimo cambio spedendo nella mischia Alexis Sanchez al posto di Wilshere, infortunatosi in maniera leggera nel primo tempo. I Gunners continuano a premere sull’acceleratore ma le occasioni latitano anche perchè il Tottenham non si abbassa troppo, avendo la forza, una volta conquistato il pallone, di ripartire in veloci contropiedi.
Poi, al 74′, Chamberlain trova la rete del meritato pareggio. Dopo un rinvio superficiale di Lamela la palla arriva a Cazorla che di mancino disegna un tracciante basso che attraversa tutta l’area di rigore; Welbeck, pressato da Kaboul, sbaglia il tap in a meno di cinque metri da Lloris e per sua fortuna alle sue spalle arriva Oxlade- Chamberlain che spedisce in rete la palla del pareggio. Il Tottenham sembra ormai alle corde, soprattutto dal punto di vista fisico; la valanga bianco-rossa dei Gunners non riesce però ad avere la meglio sul muro bianco degli Spurs e, alla fine, il North London derby finisce in parità.

FORMAZIONI E TABELLINI

Arsenal (4-2-3-1) Szczesny; Chambers, Mertesacker, Koscielny, Gibbs; Ramsey (45′ Cazorla), Arteta (28′ Flamini); Oxlade-Chamberlain, Wilshere (63′ Sanchez), Ozil; Welbeck. All.: Wenger.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris, Naughton, Kaboul, Vertonghen, Rose (82′ Dier); Capoue, Mason; Chadli (80′ Bentaleb), Eriksen (62′ Lennon), Lamela; Adebayor. All.: Pochettino

Reti: 56′ Chadli (T); 74′ Oxlade- Chamberlain (A).

Ammoniti: Oxlade- Chamberlain (A); Wilshere (A); Lamela (T); Chadli (T); Adebayor (T); Lennon (T); Mason (T); Rose (T); Chambers (A)

SHARE