SHARE

ranocchia-capitano-inter-620x400

Nella consueta conferenza stampa di vigilia, non c’era Walter Mazzarri ma il capitano dei nerazzurri Andrea Ranocchia. Il difensore azzurro ha parlato della sfida di domani alle 15.00 che vedrà impegnata l’Inter a San Siro contro il Cagliari di Zeman.

SFIDA DURA – “Contro il Cagliari c’è da stare attenti ma noi stiamo bene. Lo abbiamo dimostrato in questo inizio di campionato, adesso dobbiamo continuare a dimostrarlo. Sarà una partita dura, il Cagliari in avanti ha molta qualità”.

SOLIDI DIETRO – “Dal mio punto di vista parte da davanti, dalle punte. Se tutti ci diamo una mano dall’inizio alla fine è più facile. Anche Gary è importante per noi. Quando una squadra non prende gol è merito di tutti quanti”.

SCUDETTO? – “La strada è lunghissima e difficile ma abbiamo qualità morali, tecniche e tattiche per fare bene. Siamo partiti bene ma non conta nulla e i tanti nuovi devono capire ancora certi meccanismi. Lavoriamo tutti ogni giorno per vincere, tutti quelli che sono all’Inter lavorano per arrivare alla vittoria. Possiamo giocarcela con tutti. A fare la differenza sarà la continuità, ma la prestazione sarà fondamentale. Normale che la Juve parta da una posizione avanzate, ma noi abbiamo fame”.

MAZZARRI 2.0 – “Lo scorso anno è stato particolare e anche lui ha avuto un anno per immedesimarsi. Quest’anno sta lavorando per farci capire tutto al meglio, come ad esempio nella fase difensiva. Il mister è carico”.

RINNOVO – “Una decina di giorni, è tutto risolto da tempo. C’è solo da sistemare una questione dei diritti di immagine. Se sarei disposto a firmare a vita? Certo. Sono pronto a firmare un contratto dopo l’altro”.

IL NAPOLI – “Non firmo il terzo posto, firmo per vincere contro Cagliari, in Coppa, con la Fiorentina. Per vincerle tutte. Poi alla fine faremo i conti”.

SHARE