SHARE

benitez habla

Rafa Benitez ha presentato Sassuolo-Napoli di domani alle 12:30 al Mapei Stadium, match della 5/a giornata di campionato:

VOGLIA DI RISCATTOBenitez ha esordito affermando:”Domani la squadra vuole fornire una grande prestazione e portare a casa i 3 punti, stiamo vivendo un momento in cui sentiamo di dover dare di più, anche per questo abbiamo preferito allenarci pure ieri annullando il consueto giorno di riposo. Hamsik? E’ molto importante ma lo sono anche tutti gli altri componenti della rosa. Se cominciamo a vincere tutto sarà più facile, a patire dal Sassuolo domani. Dal punto di vista mentale mancano serenità e fiducia che non si comprano mica al supermercato, solo le vittorie ce le restituiranno. La squadra sta bene ed avrebbe meritato di più contro Chievo, Udinese e Palermo; ora ripeto le stesse cose: saranno i risultati a riportarci tranquillità e mentalità vincente che c’erano l’anno scorso”.
 
BENITEZ IL PERPLESSO Tre trofei in due anni, due con l’Inter ed uno con il Napoli, eppure c’è chi dice che Benitez non sia adatto al calcio italiano: Questa critica mi lascia un pò da pensare ma io penso a lavorare ed a portare la mia squadra il più in alto possibile. Ho in mente soltanto il Sassuolo e ho fiducia nei miei giocatori che come già detto avrebbero meritato la vittoria sia contro il Palermo che con Chievo ed Udinese. Giovedì abbiamo analizzato gli errori commessi e lavorato su certi aspetti, io vedo sempre i miei ragazzi con il giusto atteggiamento e l’intensità che voglio, ma poi in partita commettiamo errori. Questo non deve avvenire più”.
 
CRESCERE MENTALMENTE Benitez continua:”Per ottenere risultati positivi serve un preciso piano tattico e delle idee, cose che noi abbiamo, come fatto vedere nella scorsa stagione. Nelle ultime partite ci sono mancati solo i 3 punti, ma la voglia di vincere era la stessa che ci ha regalato la Coppa Italia ed il record di punti e di gol. A livello mentale dobbiamo essere più forti, è vero che dopo aver subito gol forse abbiamo creato poco ma contro il Palermo una reazione forte c’è stata e del rigore e cartellino rosso a nostro favore non ne ha parlato nessuno perché a me non piace approfondire questi aspetti”.
 
FIDUCIA DA ADLBenitez parla di alcuni suoi giocatori:”Rafael ed Albiol? Mi fido di loro, ecco perché stanno giocando sempre. Il nostro inizio a rilento non pregiudica nulla, mi era capitata la stessa situazione al Liverpool nell’anno dopo la vittoria della Champions League nel 2005: alla fine con 10 vittorie di seguito arrivò un terzo posto condito da una FA Cup. Higuain dietro a Duvan e Hamsik fuori? Tutto può accadere. Ripeto che adesso dobbiamo lavorare di più e mantenere la concentrazione per tutta la partita, nel calcio si fa bene se si lavora sempre bene e di più. De Laurentiis? Sento il suo pieno appoggio”.
 
CONCENTRAZIONE MASSIMA – “Io parafulmine della squadra? Tutti siamo la squadra, io ed i giocatori siamo la stessa cosa – afferma Benitez – se cominciamo a vincere non ci sarà bisogno di nessun parafulmine. Sono così concentrato sul Sassuolo che voglio immediatamente preparare questa partita”.
SHARE