SHARE

bologna

Regna ancora il caos in quel di Bologna dove giorni fa, con una mossa assolutamente sorprendente, l’ex Patron Massimo Zanetti ha investito per l’aumento di capitale facendo fuori il gruppo degli americani.

Dopo tanti dubbi, adesso è proprio l’uomo di fiducia di Zanetti, l’ex dirigente di Parma e Padova Luca Baraldi a cercare di mettere in chiaro la situazione ai microfoni di tuttomercatoweb. Ecco le parole di Baraldi: “Io non ho ancora nessun ruolo ufficiale, ma essendo un’espressione del Dottor Zanetti in questo momento, con l’operazione di salvataggio del Bologna, sono i suoi occhi e occupo il suo ruolo. Quando ci sarà un nuovo CdA sarà Zanetti a decidere che ruolo affidarmi. In questo momento la garanzia che ha dato il dottor Zanetti permette al Bologna di non far fallire il Bologna e ci sarà l’aumento di capitale per un importo che ancora non conosciamo. Dopodiché una volta che l’attuale presidente Guaraldi e i suoi consiglieri approveranno il bilancio Zanetti deciderà se assumere o meno il controllo della società, anche se io sono convinto che questa eventualità potrà accadere. Zanetti vuole mettere in sicurezza la società e se uno lo fa ha il diritto a comandare. E’ stata una sorpresa anche per noi visto che eravamo soci esterni, nonostante fossimo i secondi azionisti. Il Dottor Zanetti è stato tirato per la giacca giovedì pomeriggio da dottor Guaraldi e Morandi. C’è stata una riunione a Treviso dove hanno manifestato perplessità sugli americani e per la seconda volta abbiamo preso una decisione lampo, in quindici minuti, una decisione di cuore e passione per il Bologna. Auspico che i sentimenti dei bolognesi siano di benevolenza nei confronti di Zanetti, vusto che un imprenditore come lui che opera in tutto il mondo ha nel cuore il Bologna e la città di Bologna, che è la sua città d’adozione. Penso che i bolognesi lo accolgano bene, ne sarei molto felice”.

 

Claudio Agave

https://twitter.com/ClAgaTVOV

SHARE