SHARE

caceres

E’ iniziata la prima settimana di fuoco della stagione in casa Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri è pronta ad affrontare in sequenza il big match del Calderon, contro l’Atletico Madrid, e quello dello Juventus Stadium contro la Roma. La testa però è tutta rivolta a mercoledì, quando la Juventus sa di giocarsi molto del proprio futuro in Champions League.

RIECCO CACERES– Allegri sta curando tutto nei minimi dettagli e l’amichevole in famiglia di ieri mattina per dare minuti a chi ha giocato meno ne è la dimostrazione. L’obiettivo è quello di continuare a stupire anche in Europa, anche sul campo dei vice-campioni d’Europa. Per farlo il livornese è pronto a rilanciare i suoi titolarissimi, seppur qualche situazione va ancora valutata. Soprattutto in difesa dove Bonucci e Chiellini partiranno sicuramente titolari. Il dubbio riguarda la posizione di centro-destra dove Caceres e Ogbonna si giocheranno un maglia. Il primo è ormai recuperato e Allegri sembra voler puntare sulla sua velocità per contrastare i contropiede dei colchoneros, tuttavia Ogbonna è apparso in gran forma e in caso di forfait dell’uruguayano toccherà a lui.

L’IMPORTANZA DI CHIAMARS NANDO– In mediana i giochi sono fatti. Pirlo non è ancora pronto (ma potrebbe andare in panchina), pertanto nel ruolo di play agirà ancora Claudio Marchisio, coadiuvato da Vidal e Pogba. A destra confermatissimo lo stakanovista Lichtsteiner, mentre a sinistra Evra lascerà spazio ad Asamoah. Per quanto riguarda l’attacco, Tevez è ovviamente intoccabile. Accanto a lui, nonostante il lampo di Morata a Bergamo, ci sarà ancora Fernando Llorente il cui lavoro sporco per favorire i compagni è un fattore imprescindibile in questo momento. Intanto è stato designato l’arbitro che fischierà al Calderon, sarà il tedesco Felix Brych.

SHARE