SHARE

Under 21

L’Italia under 21 di Luigi Di Biagio affronta i pari età della Slovacchia, nell’andata del playoff di qualificazione all’Europeo di categoria in programma nel 2015. Gli azzurrini dopo lo scontro diretto vinto a settembre contro la Serbia che è valso l’accesso ai playoff, si ritrovano di fronte la Slovacchia, vincitrice del proprio raggruppamento, in un doppio match, che vale oltre alla qualificazione ad Euro 2015, e quindi la possibilità di difendere il secondo posto ottenuto nel 2013, anche l’opportunità di qualificarsi alle Olimpiadi di Rio 2016. La gara di ritorno è prevista per martedì 14 a Reggio Emilia alle ore 16.

LA PARTITA – L’avvio degli azzurrini è promettente, con Bernardeschi che già al 2’ prova a spaventare Rusov dal limite, con un mancino troppo centrale, e poi con una verticalizzazione interessante per Belotti, anticipato dall’uscita del numeri uno slovacco. Gara giocata sul filo dell’equilibrio nel primo quarto d’ora, con il tentativo di palleggio italiano, fronteggiato con un pressing alto dalla Slovacchia, che al 17’ si fa vedere dalle parti di Bardi con un diagonale tagliente di Schranz che con il mancino sfiora il vantaggio. Si alzano i ritmi e si allungano le squadre nella seconda metà del primo tempo, e i padroni di casa, vanno ancora a caccia del gol, con Hrosovsky che sciupa un rigore in movimento colpendo troppo debolmente su sponda aerea di Schranz. Dalla mezz’ora l’Italia, comincia a prendere le misure della porta di Rusov, cercando più volte la rete. Al 33’ è Bernardeschi a cercare il gol con un tiro dal limite salvato nell’area piccola da Ninaj e poi 5 minuti dopo è il capitano, Bianchetti a staccare al centro della retroguardia avversaria, trovando di testa, la deviazione sotto misura di Battocchio che non trova la porta. Nel finale gli azzurrini collezionano occasioni da rete due volte con Berardi, che prima al 40’ si libera e calcia di poco a lato dal limite e poi ad un minuto dal termine su assist di Bernardeschi, fa sedere Texeira e calcia da pochi metri, trovando la parata di Rusov. Termina quindi 0-0 la prima frazione di gioco, che ha visto l’Italia accendersi nel finale e trovare l’occasione più ghiotta con Berardi all’ultimo minuto. Ripartono forte gli uomini di Di Biagio nella ripresa, andando vicinissimi alla rete già al 49’ con Belotti che servito in profondità da Bernardeschi, calcia con il destro trovando ancora l’opposizione di Rusov. Al 54’ arriva il gol del vantaggio degli azzurrini con il bomber Belotti, che piazza la zampata vincente sotto porta su sviluppi da calcio d’angolo. Dopo la girandola di cambi, la Slovacchia comincia a farsi minacciosa dalle parti di Bardi, e al 69’ un azione di ripartenza, porta al pareggio di Zrelak: il centravanti slovacco aggancia con il tacco, protegge palla dall’intervento velleitario di Zappacosta, ed insacca con un gran diagonale mancino dal limite dell’area. Dopo il pareggio, prendono coraggio i padroni di casa, forti dello strapotere fisico, dovuto alla stanchezza degli uomini di Di Biagio, che porta ad un paio di percussioni, controllate bene dalla retroguardia azzurra. Nel finale gli azzurrini si accontentano del pareggio esterno, costruendo poco o nulla e rischiando altrettanto poco sulle iniziative slovacche, stroncate spesso anche con qualche fallo di troppo. Termina così 1-1 con i gol di Belotti e Zrelak. Tutto si deciderà nella sfida di ritorno.

SHARE