SHARE

quagliarella

All’Olimpico di Torino, si affrontano l’Atalanta e i granata padroni di casa, che vanno a caccia di continuità, dopo il successo per 1-0 sul Parma nel turno infrasettimanale, affidandosi al solo Quagliarella in attacco supportato da Martinez. L’Atalanta di Colantuono deve uscire da una situazione di classifica non troppo felice, 9 punti prima di oggi, dopo il buon pareggio casalingo contro il Napoli di mercoledì.

DOMINA L’EQUILIBRIO – Il match dell’Olimpico parte con il freno a mano tirato, con il Torino che nel primo quarto d’ora cerca maggiormente le sortite offensive, sfruttando uno sterile possesso palla e la freschezza atletica degli uomini in fascia, senza però, mai impensierire il portiere ospite, ben protetto dal castello difensivo costruito da Colantuono, che ha cercato tramite una marcatura fissa di limitare il raggio d’azione del regista granata. Per trovare la prima emozione del match dobbiamo attendere la mezz’ora quando Moretti, sfruttando un buon cross da punizione, piazza un colpo di testa che sfiora il palo sinistro di Sportiello. A cinque minuti dal termine della prima frazione si affaccia in avanti anche l’Atalanta che si rende pericolosa con una gran torsione di Stendardo, che prende il tempo a tutti, su traversone di Denis, parato con un gran riflesso da Gillet. Termina quindi a reti bianche un primo tempo in cui hanno dominato tattica ed equilibrio.

POCHE EMOZIONI – La ripresa inizia con il medesimo copione del primo tempo, con i padroni di casa intenti a fare la partita e gli ospiti bravi a difendersi, ma molto meno a ripartire. A metà tempo l’Atalanta appare stanca e sfilacciata nei reparti, concedendo al Torino il totale dominio del possesso palla. Al 69’ i granata sfiorano il vantaggio con un azione confusa sugli sviluppi di angolo: rovesciata di Amauri, sponda seguente di Quagliarella, che viene parata con un riflesso di piede, da terra, da Sportiello. Gli assalti finali del Torino produrranno solamente un buon tiro da fuori di Bruno Peres, che converge e calcia sfiorando il palo del portiere atalantino. Termina così 0-0 una partita in cui la tattica ha vinto sullo spettacolo.

TABELLINO E PAGELLE

Torino-Atalanta 0-0

Torino (3-5-2): Gillet 6,5; Maksimovic 6,5, Jansson 6, Moretti 6,5; Peres 6,5, Gazzi 6, Vives 6 (Farnerud 6), El Kaddouri 6,5, Darmian 6; Martinez 5 (Amauri 5,5), Quagliarella 5,5 All: Ventura

Atalanta (5-3-2): Sportiello 6,5; Zappacosta 6, Biava 6, Stendardo 6,5, Cherubin 6, Dramè 6 (Del Grosso s.v.); Carmona 5,5, Baselli 5,5, Migliaccio 6; Denis 6 (Bianchi 6), Boakye 5,5. All: Colantuono.

 

IL MIGLIORE – Bruno Peres 6,5: Un fattore in corsia nel primo tempo, dove fa ammattire Baselli e Dramè con le sue accelerazioni. Nella ripresa prova a trascinare i suoi sfornando una buona quantità di cross e sfiorando anche il vantaggio con un tiro da fuori ad un quarto d’ora dal termine.

SHARE