SHARE

OldFirm

La Scozia e tutto il suo calcio stanno per riscoprire la suggestione e l’onda d’urto emotiva del più grande match della sua storia: dopo tre anni di attesa, finalmente è pronto a tornare l’Old Firm, l’incredibile sfida che mette di fronte le due squadre più vincenti e importanti del paese, ovvero Celtic e Rangers.

Il fascino, la Storia. Trionfi ma anche insuccessi. Disgrazie, cadute, record e titoli. Il percorso dell’Old Firm non è mai stato banale. La magia si era persa dopo il fallimento dei Rangers, una tragedia sportiva che ha catapultato la squadra protestante di Glasgow nelle serie minori. Il Destino però regala una notte di fuoco al team in cerca di riscatto e nuova linfa vitale: nel prossimo turno della Scottish League Cup, infatti, il sorteggio ha messo di fronte proprio le due acerrime rivali. E l’eterna battaglia ricomincia nel sudore e nel sangue dei suoi interpreti, come negli striscioni e nei cori dei tifosi.

Perché d’altronde l’Old Firm è la Scozia: complessivamente le due compagini hanno vinto 94 campionati e 67 coppe nazionali. E, soprattutto, l’Old Firm non sarà mai SOLO una partita di calcio: cattolici contro protestanti, indipendentisti contro unionisti, una battaglia di ideologie che per 90′ si concentra solo sui campi calcistici, ma che di certo non perde vigore ma, anzi, ne riacquista di poderoso e travolgente. Quello che si svolgerà in coppa di Scozia sarà il 400° Old Firm della storia: nei 399 precedenti, per 159 volte hanno avuto la meglio i Rangers, 144 le affermazioni del Celtic mentre 96 sono stati i pareggi.

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato. E l’odore di gloria e tradizione è già nell’aria. Non ci resta che attendere di appassionarci all’Old Firm, ancora una volta.

 

Claudio Agave 

SHARE