SHARE

llorente

OLYMPIAKOS

Roberto 6: Non ripete i miracoli della partita di andata ma gioca comunque un discreto match, senza particolari colpe sui gol bianconeri. Sfortunato sul secondo gol.

Elabdellaoui 5,5: Soffre la catena mancina juventina formata da Pogba e Asamoah.

Botía 6: Puntuale in difesa; segna il gol che vale il pareggio greco con un grande colpo di testa in anticipo su Chiellini

Abidal 6: Dimostra tutta la sua esperienza controllando con agio Morata.

Masuaku 6,5: Non sbaglia un pallone ne in fase difensiva che offensiva; contiene ottimamente Lichtsteiner.

Maniatis 6: Partita di sostanza impreziosita dall’assist per il secondo gol dell’Olympiakos. Dal 83° Diamantakos s.v.

N´Dinga 6: Lotta a centrocampo non sfigurando contro i colossi bianconeri. Segna il gol del momentaneo vantaggio. Dal 78° Kasami s.v.

Milivojevic 5,5: Tanta corsa ma spesso poco produttiva.

Afellay 5: Troppo spesso si intestardisce nella ricerca sistematica del dribbling o del tiro.

Chori Dominguez 5,5: Fuori dal gioco per quasi tutto il match, cerca però di dare una mano in fase difensiva. Dal 72° Fuster s.v.

Mitroglou 6: L’unico uomo avanzato della compagine greca, pressa da solo tutta la retroguardia bianconera. Una mole di lavoro impressionante.

JUVENTUS

Buffon 5,5: Pasticcia regalando il corner che vale il pareggio greco. Incolpevole sul secondo gol.

Lichtsteiner 5,5: Sfida spesso a duello Masuaku ma ne esce sconfitto più volte. Si conferma sottotono come nelle ultime uscite.

Bonucci 6,5: Gioca con sicurezza palla al piede ed è sempre preciso in fase difensiva.

Chiellini 5: Si perde Botia sul primo gol avversario commettendo un gravissimo errore in fase di marcatura.

Asamoah 5,5: Spinge con incostanza e soffre le fiammate avversarie in fase difensiva. Penalizzato nella posizione di terzino. Dal 83° Pereyra s.v.

Pirlo 6,5: Il regista bresciano sale di partita in partita, più che prezioso nella gestione del possesso. La punizione che sblocca il punteggio è la solita perla, alla quale ormai ci ha abituato.

Marchisio 6: Il centrocampista delegato ai compiti più difensivi, corre aggredendo ogni avversario. Esce stremato. Dal 71° Padoin 6: Si rivela come sempre un jolly preziosissimo.

Pogba 6: Alterna grandi giocate a leziosismi inutili. Fortunato su un rimpallo riesce ad arrivare al tiro che porta al definitivo sorpasso bianconero.

Vidal 5,5: Non sembra a suo agio nella posizione di trequartista: troppo spesso si schiaccia sulla linea dei difensori togliendo spazio alle punte e rendendo prevedibile ogni tentativo di inserimento. Nel finale sbaglia un rigore potenzialmente prezioso per la classifica.

Morata 5: Sbaglia un occasione facile facile solo davanti al portiere ed appare troppo spesso fuori dal gioco della squadra. Dal 58° Llorente 7: Da un punto di riferimento a tutta la squadra ed entra nell’azione che porta al gol del 2-2, dando inizio alla rimonta bianconera.

Tévez 6: Non riesce ad entrare nel tabellino marcatori ma da comunque il suo contributo alla squadra anche se in modo incostante.