SHARE

Klose

Al termine di un’altra giornata del campionato di Serie A ecco tornare la rubrica StatisticA. Pronti con in numeri e le statistiche del 10° turno.

 

GENERALI – I gol siglati in questa giornata sono stati 26. La gare con più gol sono state Lazio-Cagliari e Udinese-Genoa (6 totali). 4 le vittorie casalinghe, 3 i pareggi, 3 i colpi esterni. 2 le espulsioni in questo turno, così come anche gli 0-0 (Chievo-Sassuolo e Torino-Atalanta)

 

NAPOLI-ROMA: 5a vittoria in questa Serie A per il Napoli di Benitez, Roma invece al secondo ko in campionato, di nuovo fuori casa contro una big. 5° gol per Higuain nel torneo, un gol particolare: è infatti la segnatura più veloce che la Roma abbia preso negli ultimi 2 anni. L’ultimo calciatore a fare meglio fu Jovetic nel 2012. Dopo la gara di sabato il Napoli conquista un particolare primato: quello riguardante la squadra ad aver colpito più legni (insieme alla Juventus, 9). San Paolo che torna ad essere fortino per il Napoli, che nelle ultime tre gare nel suo stadio ha sempre vinto. Discorso diverso per la Roma, che non vince in casa degli azzurri dal 2011 e negli ultimi 3 precedenti tra Coppa Italia e Serie A ha perso senza mai segnare. Più in generale, da 4 gare consecutive tra campionato e Champions la Roma non vince fuori casa e nelle ultime tre gare di campionato in trasferta ha totalizzato soltanto un punto. Callejon si conferma capocannoniere della Serie A con 8 reti: in tre di queste, l’assist è arrivato da Gonzalo Higuain.

 

EMPOLI-JUVENTUS: Allegri e la sua banda approfittando del ko della squadra di Garcia per riportarsi soli in testa alla classifica. Vittima l’Empoli alla terza sconfitta consecutiva e a secco di vittorie da 4 gare. Juventus che adesso possiede la miglior difesa della Serie A in solitaria e che, insieme alla Sampdoria, è la squadra ad aver perso meno gare (solo una). Eppure i bianconeri hanno faticato non poco per avere ragione dei padroni di casa: la Juventus infatti, per la prima volta in stagione, non è riuscita a segnare per due gare consecutive nei primi tempi. Il vantaggio è arrivato grazie a Pirlo, che ha messo a segno il suo 19° gol su punizione a partire dalla stagione 2004-2005. Secondo gol in campionato invece per Morata, con Tevez al 4° assist quest’anno. Juventus che torna alla vittoria esterna dopo 4 turni senza bottino grosso, in particolare dopo 2 sconfitte consecutive in Serie A e Champions League. Empoli che non batte la Juventus in casa in campionato dal 1999.

 

PARMA-INTER: prima vittoria in questo campionato per il Parma di Donadoni: a farne le spese l’Inter, che riesce a subire la prima doppietta in Serie A di De Ceglie, il quale batte il suo record di gol (ora è a 3) stabilito precedentemente con la maglia del Siena nel 2007-2008. Serata tragica per l’Inter che ha tirato a sento una volta in porta, record negativo stagionale. Primo clean sheet del campionato per Antonio Mirante, dopo i tanti errori e le reti subite nelle scorse giornate. Con la vittoria il Parma abbandona l’ultimo posto in classifica pur detenendo ancora la peggior difesa del torneo. Per la 6a volta dal 1999 l’Inter non segna un gol nello stadio Tardini. Il Parma è ora l’unica squadra della Serie A a non aver mai pareggiato in questo campionato. Inter che, a testimonianza del momento no, ha segnato in 9 gare solo 2 gol su azione.

 

CHIEVO-SASSUOLO: 0-0 tra Chievo e Sassuolo nella gara al Bentegodi, con il Chievo che diventa il nuovo fanalino di coda della Serie A. Primo punto comunque sulla panchina del Chievo per Rolando Maran. Il Chievo è, inoltre, l’unica squadra ad aver concesso un clean sheet a due portieri della sua rosa nella stesso campionato (Bardi a Napoli e Bizzarri contro il Sassuolo). Il punticino consente comunque ai veronesi di interrompere una striscia di 4 sconfitte consecutive. E’ composta da 4 partite anche la striscia (positiva) del Sassuolo, che ha conquistato 2 vittorie e 2 pareggi. Nelle due gare giocate in campionato a Verona tra le due squadre, il Chievo non è ancora mai riuscito a timbrare il cartellino contro la squadra di Di Francesco.

 

SAMPDORIA-FIORENTINA: dopo un breve stop continua la marcia della Sampdoria, che si riprende il terzo posto (a pari punti con la Lazio) battendo 3-1 la Fiorentina. Per la prima volta dal 2007 la Sampdoria riesce a fare 3 gol alla Fiorentina in casa sua. I Viola, a prescindere, non avevano mai preso prima dell’altro ieri tre gol nella stessa gara di Serie A in questa stagione. Primo gol in Serie A per Rizzo, primo rigore italiano sbagliato da Gonzalo Rodriguez. Per Romero, invece, si tratta del secondo rigore parato in Serie A dopo quello neutralizzato ad Osvaldo un paio di stagioni fa. Terzo gol in Serie A per Savic. Si tratta, incredibilmente, del terzo gol siglato proprio alla Sampdoria.

 

TORINO-ATALANTA: secondo pari consecutivo per i bergamaschi che, dopo il Napoli, fermano anche il Torino grazie ad un super Sportiello, al secondo clean sheet stagionale. Si tratta dal primo 0-0 tra le due compagini dal 1997. Il Torino interrompe così una striscia di 4 vittorie consecutive in casa tra Serie A ed Europa League, ma per il secondo anno consecutivo riesce a mantenere immacolata la porta in casa contro la squadra di Colantuono. Atalanta che dopo 3 sconfitte esterne torna a fare punti fuori casa, ma che ormai non segna lontano dal suo stadio da 4 giornate.

 

UDINESE-GENOA: grande affermazione del Genoa al Friuli contro l’Udinese di Stramaccioni: ai padroni di casa non basta il gol dell’immortale Totò Di Natale, che batte il precedente record di Hallfredsson e mette a segno il gol più veloce in questa Serie A (22”). Genoa che torna a vincere in casa dell’Udinese dopo 4 anni a digiuno. Primo gol in Serie A per l’esterno Iago Falquè, così come per Widmer. L’Udinese subisce così il primo ko casalingo della sua stagione, il secondo consecutivo nel torneo. Per il Genoa invece si tratta della terza vittoria in appena 7 giorni: in generale la squadra di Gasperini è in striscia positiva da 5 gare. 5 sono anche le reti messe a segno da Matri nelle ultime 4 trasferte rossoblu. Considerando l’era dei tre punti, il Genoa non otteneva 18 punti nelle prime 10 giornate addirittura dal 1932-1933.

 

MILAN-PALERMO: vittoria a sorpresa per il Palermo di Iachini che da una lezione di calcio ad un Milan spentissimo battendolo per 0-2. Si tratta della seconda vittoria consecutiva per i rosanero, la prima fuori casa in questo torneo. Al contrario, il Milan ha perso entrambe le sue gare a San Siro senza segnare gol. Il Palermo torna così a vincere a San Siro: l’ultima volta era stata nel 2009, con il medesimo risultato. Incredible notare come tutte le 3 vittorie nello stadio milanese del Palermo contro i rossoneri siano avvenute con lo stesso identico punteggio di 0-2. Il Milan non subiva invece 2 reti in campionato in una gara giocata in casa dalla gara contro il Parma dell’anno scorso (che poi finì 2-4). Il Milan risulta essere anche la squadra con più autoreti in campionato (una di Alex, una di De Sciglio e una di Zapata). Anche qui un dato sorprendente: tutte avvenute con Diego Lopez titolare. 6a ammonizione per Nigel De Jong in 10: è lui il giocatore più ammonito di tutto il campionato. 

 

CESENA-VERONA: 1-1 nel match del Manuzzi tra il Cesena di Bisoli e il Verona di Mandorlini. Con tale punteggio, entrambe le squadre in classifica risultano avere lo stesso numero di reti subite (16). Speculare è anche il numero dei pareggi, ovvero 4. Cesena che al Manuzzi sta costruendo i suoi tentativi di salvezza: 6 dei 7 punti totalizzati fino ad ora sono infatti arrivati nello stadio di casa. Primo gol in questo torneo per Juanito Gomez, secondo invece per Defrel. Primo assist italiano per Hugo Almeida.

 

LAZIO-CAGLIARI: biancocelesti di Pioli sul velluto con il 4-2 al Cagliari: grazie a questo score, la Lazio si appropria del titolo di miglior attacco della Serie A con 20 reti siglate. Doppietta per Miroslav Klose, con doppio assist di Lulic: il tedesco non realizzava due gol nella stessa partita dalla gara casalinga dell’anno scorso contro il Livorno. Terza vittoria consecutiva per la Lazio all’Olimpico, 5a consecutiva nello stadio di casa contro il Cagliari, che non vince sul campo della Lazio dal 2009. Primo gol in Serie A per Joao Pedro. Strano a dirsi (si parla pur sempre di Zeman), è solo la prima volta in cui il Cagliari prende 4 reti nello stesso match in questo campionato.

 

Claudio Agave 

SHARE